“Partigiano coronavirus, viva l’Italia fascista”: la scritta a Gorgonzola

Scritta fascista sui muri a Gorgonzola

“Partigiano coronavirus, viva l’Italia fascista”, è la scritta apparsa sui muri a Gorgonzola, in provincia di Milano. Nello specifico in via Trieste, nei pressi del deposito ATM dove si trova una lapide in ricordo dei dipendenti caduti durante la Resistenza.

Il grave oltraggio è stato denunciato da Gabriele Mandelli, presidente Anpi Gorgonzola, che in un post pubblicato su Facebook ha denunciato l’accaduto attraverso le seguenti parole:

Scritte contro la Resistenza e inneggianti al fascismo a Gorgonzola.

Dopo la bella e sentita celebrazione della Festa della Liberazione a Gorgonzola, molto partecipata grazie alle nuove tecnologie, sono apparse scritte contro i Partigiani e inneggianti al fascismo in via Trieste, nei pressi del deposito ATM dove è presente una lapide che celebra i dipendenti caduti durante la Resistenza.

Queste scritte rappresentano un fatto grave, sintomo che ancora qualcuno non aderisce ai valori democratici e dell’antifascismo fondanti il nostro Paese. Anpi Gorgonzola esprime profonda condanna e indignazione per questa provocazione.

Continueremo con ancor più forza a tenere viva la Memoria della Resistenza e della Liberazione, sempre grati a tutti quelli che si sono battuti per la libertà di tutti noi. Si ringrazia l’Amministrazione Comunale per la pronta rimozione.