Google Meet: potrai ascoltare meglio le tue riunioni con un orecchio mentre lavori

Google Chrome supporterà la funzione Picture-in-Picture di Google Meet in modo da poter seguire una riunione tenendo i documenti aperti sullo schermo.

Testa a testa con Zoom e Microsoft Teams nella guerra degli strumenti di videoconferenza, Google Meet sta intensificando i suoi sforzi per essere essenziale. All’inizio di questo mese, il servizio ha aggiunto la possibilità di bloccare più flussi video (partecipanti e presentazioni). Ciò era particolarmente utile per le persone che avevano bisogno di usare una traduzione nella lingua dei segni su uno stream mentre guardavano una presentazione di documenti fatta da un altro oratore.

Questa volta è il browser Chrome che trarrà vantaggio dagli ultimi progressi nello strumento per riunioni video domestiche. La versione web di Google Meet si arricchisce della funzione Picture-in-Picture (picture-in-picture) così puoi continuare a seguire la tua videoconferenza mentre gestisci i documenti sul tuo computer, senza dover ridurre a icona le finestre per vedere tutto.

Fino a quattro interlocutori visibili

Ovviamente non potrai vedere tutti i partecipanti nella piccola finestra PinP. Solo quattro di essi possono essere visualizzati contemporaneamente, senza sapere come viene effettuata la scelta, probabilmente gli ultimi quattro ad aver parlato (appuntare in anticipo i preferiti). Ciò mantiene la riunione aperta e attiva mentre visualizzi altre finestre. Ideale per tenere d’occhio le informazioni utili durante la riunione… o per tenere d’occhio ciò che viene detto mentre si fanno altre cose.

gif google incontra pip

Per attivare la modalità PinP è sufficiente premere il menu composto dai tre puntini verticali, quindi cliccare sulla funzione dedicata. La finestra passerà quindi al formato piccolo per lasciare lo schermo libero per altre attività.

Il lancio è iniziato giovedì e continuerà per i prossimi giorni per tutti gli utenti (Workspace, G Suite o account personale).