Gli occhiali Apple VR arriveranno con contenuti esclusivi creati dai registi di Hollywood

Secondo quanto riportato, gli occhiali per realtà virtuale e realtà aumentata su cui Apple sta lavorando potrebbero includere contenuti esclusivi prodotti dai registi di Hollywood New York Times. La società sembra collaborare con alcuni dei più grandi nomi dell’industria cinematografica per portare contenuti più coinvolgenti su questo dispositivo. Tra questi, Jon Favreau, che insieme a Minchael Gunton è produttore del documentario Prehistoric Planet, su Apple TV+,

I contenuti esclusivi per gli occhiali VR di Apple, infatti, potrebbero essere simili nello stile a Prehistoric Planet. Cioè, con serie, film o documentari in cui la maggior parte delle riprese sono in realtà effetti visivi.

Il NYT, però, assicura che la possibilità di consumare contenuti esclusivi negli anche noti occhiali a realtà mista dell’azienda di Cupertino non sarà possibile, almeno, fino al 2023. Ed è proprio che Apple sembra aver ritardato il suo lancio a causa di diversi complicazioni Nel suo sviluppo. Uno dei motivi di questo ritardo sembra essere legato alle dimissioni dei membri del progetto che lo studio guidato da Tim Cook ha dovuto affrontare. Questi, in particolare, hanno lasciato l’azienda perché non soddisfatti del modo in cui lo spettatore fa “interazione tra le persone”.

Apple potrebbe mostrare i dettagli dei suoi occhiali VR molto presto, ma non saranno commercializzati fino al prossimo anno

Al di là del problema con i project worker, Apple ha dovuto affrontare anche complicazioni nel funzionamento di alcuni componenti. Questo sembra aver portato l’azienda a portare avanti una strategia di lancio leggermente diversa rispetto al resto dei suoi prodotti. Gli Apple Glasses, invece di essere presentati e lanciati sul mercato in un breve lasso di tempo, saranno annunciati ufficialmente nel 2022 e saranno commercializzati nel 2023.

D’altra parte, è probabile che Apple annuncerà i primi dettagli relativi ai suoi occhiali VR nel Keynote inaugurale del WWDC del 2022. In quell’occasione Apple annuncerà anche le nuove versioni dei rispettivi sistemi operativi. Anche se non dovrebbe vedere fisicamente il prodotto, l’azienda potrebbe mostrare informazioni relative a realityOS. Cioè, quello che sarebbe il sistema operativo per questo dispositivo. In questo modo, Apple potrebbe condividere API e altri strumenti di sviluppo in modo che i creatori di app, piattaforme e servizi possano rendere compatibili i loro prodotti in modo che possano essere utilizzati nel suddetto visualizzatore.