GF Vip, lettera di Briatore alla Gregoraci: “Viviamo rispettandoci”

Come anticipato, durante la puntata del Grande Fratello Vip andata in onda ieri lunedì 5 ottobre su Canale 5, Flavio Briatore ha fatto recapitare una lettera ad Elisabetta Gregoraci.

Inizialmente la showgirl pensava di poter avere un confronto diretto con il proprio ex marito ma, subito, Alfonso Signorini ha spiegato che il dirigente d’azienda non ci sarebbe stato.

Lettera completa di Briatore per la Gregoraci

Riportiamo qui di seguito il testo integrale contenuto nella lettera scritta ad Elisabetta Gregoraci da parte di Flavio Briatore:

Cara Elisabetta, inizio col dire che, fin dal principio, ero contento della tua partecipazione al Grande Fratello Vip. Alcune tue affermazioni, inevitabilmente, mi hanno fato molto male, ma sarà opportuno parlarne in privato come abbiamo sempre fatto.

Portare il privato in pubblico, conoscendo la tua e la mia riservatezza, non ci appartiene. Facciamo vivere i momenti belli che abbiamo vissuto e ti ringrazio per le parole con cui mi hai descritto in confessionale quando ho rivisto la vera “Eli”.

E sappi che l’intervista che ho rilasciato non era solo racchiusa in quei tre punti che ti hanno mostrato. All’interno c’erano anche belle parole dedicate a te. Avrai tempo di leggerle.

Insieme abbiamo realizzato quel sogno di figlio che abbiamo realizzato: il nostro Nathan Falco, che da un lato è sereno e sta bene e ti saluta, dall’altro lo sai bene che ti guarda da casa!

Insieme dobbiamo proteggerlo e al tempo stesso dobbiamo coltivare il bene per la nostra famiglia che non può e non deve essere spezzato dalla tv o dal tuo lavoro. Viviamo, rispettandoci. Ti auguro di essere felice. Ti voglio bene.
Continuerò a volertene. Flavio

Parole gentili e ricche di significato quelle riportate nella lettera di Briatore, atte a spegnere un fuoco che ha dato vita ad un confronto a distanza che, secondo noi, non ha alcun senso.

Durante la lettura Elisabetta Gregoraci è parsa visibilmente emozionata e si è detta molto felice di aver ricevuto la lettera. Sorridendo ha concluso che tutto questo, però, è nato da lui.