GF VIP, Fausto Leali: “Eccessivo espellermi, tornassi indietro non parteciperei”

La decisione del Grande Fratello VIP di squalificare Fausto Leali dopo una parola razzista detta ad Enock (il fratello di Mario Balotelli) non è andata giù a molti telespettatori e soprattutto al protagonista di questa vicenda.

Il noto cantante infatti, all’indomani della sua squalifica, si è confessato su Adnkronos:

Ho infranto involontariamente il regolamento ed accetto il verdetto. Pure di buon grado perché sono contento di tornare da mia moglie e dal resto della mia famiglia. Ma non si dica che Fausto LEALI è razzista perché è un’eresia.

Penso sia stata una punizione eccessiva ma la regole sono regole e vanno rispettate: se hanno deciso così, la decisione va accettata

Leali ha raccontato che dentro la casa non aveva trovato una sua dimensione e anzi di sentirsi spesso a disagio. A chi gli ha chiesto se, tornando indietro, accettasse nuovamente la partecipazione, ha risposto:

No, non accetterei più. Non solo per quello che è successo — spero che con il tempo i leoni da tastiera si stanchino e credo che non sarò ricordato per questo — ma anche perché mi sono sentito un po’ fuori luogo: lì è pieno di giovani che fanno ginnastica dalla mattina alla sera ma io dopo 10 minuti di stretching non so più che fare. Io no, mi sono ritrovato spesso solo, tra i miei pensieri. Non lo rifarei.