Galaxy Z Flip: il pieghevole di Samsung che ha ancora da imparare

Samsung ha da pochissimo svelato al mondo, in via ufficiale, Galaxy Z Flip. Rappresenterà un importante passo in avanti per l’azienda che entra nel neonato mercato degli smartphone pieghevoli. Sia chiaro: non si tratta di un telefono per tutti, il prezzo è esorbitante e l’esperienza d’uso molto diversa dal solito e non priva di compromessi.

La nuova tecnologia si avverte ma probabilmente è necessario aspettare ancora prima di avere tra le mani un device pieghevole davvero maturo e privo di difetti. Senza indugiare ulteriormente, ecco la scheda tecnica di Galaxy Z Flip e le impressioni a caldo.

Samsung Galaxy Z Flip, scheda tecnica

  • OS: Android 10
  • Display: 6,7 pollici FHD Amoled
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 855
  • RAM: 8 GB
  • Memoria interna: 256 GB non espandibile
  • Fotocamera posteriore: 12 MP + 12 MP
  • Fotocamera anteriore: 10 MP
  • Batteria: 3300 mAh
  • Dimensioni: 167.3 x 73.6 x 7.2 mm
  • Peso: 183 g

Galaxy Z Flip è di certo uno smartphone destinato a far parlare di sé. Personalmente apprezzo infinitamente di più la cerniera e il display pieghevole applicati in questo modo rispetto al Galaxy Fold, che non esiterei a definire un enorme flop.

Il form factor di Z Flip rende davvero molto più semplice e comodo il trasporto del proprio smartphone, in un momento storico in cui ormai le dimensioni dei device sono sempre in aumento e anche le tasche più generose sembrano non bastare mai.

Ciò che considero una feature assolutamente vincente è il mini display incastonato nella parte superiore che permette all’utente di scattare foto, visualizzare messaggi, notifiche social, chiamate in entrata e altro. Si tratta di piccole innovazioni, attenzioni ai dettagli, che nel complesso però modificano anche radicalmente l’esperienza d’uso. Come è giusto che sia, aggiungerei, considerando il prezzo davvero elevato.

Sarà inoltre possibile sfruttare la cosiddetta Flex Mode, ovvero usare lo smartphone aperto eseguendo operazioni diverse o collegate sulle due metà del display, funzione che mi ha ricordato in parte Nintendo Ds e i suoi due schermi, di cui quello inferiore touch.

Per quanto riguarda la protezione e la personalizzazione di Galaxy Z Flip, per ora sono apparse immagini ufficiali su cover divise in due parti che avvolgono le due metà del device che si vanno poi a sovrapporre quando questo si chiude. Meccanismo che dunque lascia vulnerabile la zona della cerniera, ma del resto era lecito aspettarsi una soluzione di questo tipo.

Qualora foste particolarmente appassionati di design, sarà disponibile anche un’edizione speciale Thom Browne che si differenzia dal punto di vista estetico da quella classica.

Devo ammettere però che tutto l’entusiasmo manifestato nelle prime righe di questo articolo si è in buona parte smorzato dopo aver toccato il device con mano. Il display pieghevole è di certo una tecnologia innovativa, che pertanto richiede nuovi materiali, diversi da quelli che abbiamo visto fino ad ora.

La flessione è possibile grazie all’utilizzo di materiali plastici e apparentemente più economici (necessari per il funzionamento della cerniera) e questo stona con il prezzo esorbitante di circa 1400 euro.

Probabilmente questo tipo di prodotti non è così maturo da concedere l’impiego di materiali premium e garantire le stesse proprietà meccaniche al display pieghevole. Altra nota negativa è la piega del display all’altezza della cerniera, netta sia alla luce (riflette) che al tatto.

Molto buone le intenzioni dunque, ma l’esecuzione resta acerba e necessita ancora di sviluppo e lavoro da parte degli ingegneri Samsung. Personalmente, non vale per nulla il prezzo altissimo.

Galaxy Z Flip, uscita e prezzo in Italia

Samsung Galaxy Z Flip sarà disponibile in quantità limitate nelle colorazioni Mirror Purple e Mirror Black, a partire dal 14 febbraio, al (notevole) prezzo di 1.520€. In conclusione, molto buone le intenzioni, ma l’esecuzione resta acerba e necessita ancora di sviluppo e lavoro da parte degli ingegneri Samsung. Personalmente, non vale per nulla il prezzo altissimo.