Feltri contro Salvini: “E’ leader di ieri, ci affidiamo al talento di Giorgia Meloni”

Dopo la bufera mediatica scatenata da Vittorio Feltri per le dichiarazioni infelici sul fatto che ‘i meridionali sono inferiori’, il direttore di Libero torna a parlare in un editoriale dal titolo “Dov’è finita l’opposizione”.

Vittorio Feltri in questo estratto si scaglia duramente contro Matteo Salvini per elogiare poi la leader di FdI, Giorgia Meloni. Di seguito riportiamo le sue parole.

Vittorio Feltri contro Salvini

Il direttore di Libero senza freni contro il leader della Lega:

“Salvini seguita a comparire in televisione però non incide se non quando si tratta di dire che io sono un cogl***e perché senza volerlo avrei offeso i meridionali, affermando che alcuni di essi sono inferiori economicamente, non certo intellettualmente, rispetto ai settentrionali.”

Feltri coglie l’occasione per elogiare Giorgia Meloni non risparmiando ancora una volta il leader della Lega:

“Comprendo che al capo della Lega premano i voti delle regioni da Roma in giù, mentre a me sta più a cuore la descrizione della realtà patria. Facciamo mestieri diversi e non invidio il suo. Tuttavia, un minimo di rispetto da lui me lo aspettavo. Pazienza, in politica pesano i suffragi più di chi li conta. L’unico personaggio all’altezza di contrastare gli affossatori del Paese è Giorgia Meloni, la quale è una terrona superiore ai padani, combatte, sale nei sondaggi, mette all’angolo Lilli Gruber. Insomma, ci affidiamo a questa ragazza di talento nella speranza che riesca a dare una svegliata a Salvini, un grande leader di ieri che auspichiamo lo ridiventi domani.”