Facebook assomiglierà sempre di più a TikTok, perché non ha scelta

Sappiamo che Meta è in concorrenza con TikTok, lo stesso gruppo di Mark Zuckerberg lo ha riconosciuto. Con questo in mente, apprendiamo che Facebook dovrebbe assomigliare sempre di più a TikTok, con una riprogettazione completa dell’applicazione.

Sappiamo che Facebook è in una brutta patch e più in generale Meta con un calo del numero delle assunzioni. Il social network sta perdendo slancio in termini di numero di utenti e il suo pubblico sta invecchiando, il che non è mai un buon segno. In un promemoria interno recuperato da Il confine da Tom Alison, che gestisce l’applicazione Facebook all’interno di Meta, apprendiamo che i suoi team stanno lavorando a un’importante revisione del flusso principale dell’applicazione.

L’obiettivo principale è rafforzare i Reels arrivati ​​qualche mese fa su Facebook, nell’ottica di competere con TikTok. I dirigenti del gruppo sono preoccupati che non stiano facendo abbastanza con Reels su Facebook, che sta andando molto bene su Instagram. Tom Alison non si nasconde e crede che “è fondamentalmente una corsa per vedere se Facebook può diventare come TikTok prima che TikTok diventi più simile a Facebook”.

Una riprogettazione che attinge molto da TikTok

In questo promemoria interno, apprendiamo che Facebook si concentrerà sui contenuti consigliati, vale a dire i contenuti pubblicati da pagine o influencer che non segui. Tom Alison dice di voler trasformare Facebook in un “motore di scoperta”, come il thread “” trovato su TikTok. Verranno evidenziati i cosiddetti contenuti “non connessi”, con Reels in testa alla gondola, che ridurrà il numero di post visualizzati dagli amici.

La futura versione dell’app mobile di Facebook potrebbe essere basata su una scheda principale che mescolerà storie e rulli, oltre a post consigliati basati su Facebook e Instagram. Dovremmo vedere più video (anche più di oggi, sì). Facebook e Instagram dovrebbero vedere le loro operazioni più vicine: attualmente Facebook offre l’11% dei contenuti “non connessi”, che dovrebbero cambiare.

Abbastanza per sedurre gli influencer che dovrebbero essere in grado di acquisire più facilmente abbonati, cosa che TikTok ha consentito a molti, facendosi scoprire più rapidamente.

bobine

In futuro, Facebook vuole incoraggiare gli utenti a condividere più contenuti che visualizzano, come ciò che viene fatto oggi su Instagram o TikTok. In un’intervista per The Verge, Tom Alison ha ammesso che Meta era troppo lento per vedere il crescente TikTok affermarsi come uno dei principali concorrenti.

L’applicazione ByteDance sembra essersi stabilizzata da alcuni anni e sembra voler trattenere i suoi utenti, con l’integrazione di messaggistica privata e un thread video di persone che seguiamo. Un “format social” secondo Alison, una dimensione che non aveva previsto. Se Facebook è dietro, Instagram sembra andare bene, visto che nell’ultimo trimestre del 2021 Instagram era l’applicazione più scaricata al mondo, davanti a TikTok.

Il problema con i consigli di Facebook

Come sottolinea Endgadget, “questa mossa verso più raccomandazioni potrebbe anche rappresentare un problema per l’azienda”. Gli algoritmi di raccomandazione di Facebook sono regolarmente accusati di sostenere una visione manichea del mondo, di favorire il bipolarismo delle opinioni, ma anche di promuovere la disinformazione. Nella sua nota, Alison ne parla e annuncia di voler cambiare il modo in cui Facebook cerca di ridurre queste “esperienze negative” – che però le sono utili.

Inoltre, Facebook è stato integrato da una serie di diverse schede: Guarda, Notizie, Discussioni, ecc., oltre alle notifiche che si stanno moltiplicando. Alison non si fa problemi, desiderando che Facebook diventi “un’esperienza più pulita e facile da usare” e chiarisce che l’app ha molto da offrire.

Dipendenti di Facebook che sono perplessi

In reazione a questo messaggio pubblicato internamente, diversi dipendenti sospettavano dell’idea di copiare TikTok. Per loro, questo significherebbe prendere le distanze dalla missione originaria di Facebook, ma anche cancellare ciò che rende Facebook diverso oggi rispetto ad altri social network. Secondo loro, questo lo renderebbe attraente solo a breve termine. Inoltre, il management non terrà conto di una visione a lungo termine di Facebook. Un product manager scrive che “nel tempo, gli utenti si rendono conto che il tempo speso non è di qualità”, riferendosi a TikTok.

Facebook

Alison si arrabbia dicendo che vuole “dare sempre la priorità alle cose che vuoi condividere con i tuoi amici” e dice che non vuole porre troppi limiti in questo momento. Diverse cose non dovrebbero cambiare, ma altre sì. The Verge riporta che i team di Facebook stanno “lavorando a una riprogettazione che sposta i gruppi, o ciò che i dipendenti ora chiamano Comunità, in un pannello accessibile sul lato sinistro del feed di notizie, in modo simile a come Discord mostra l’elenco dei server a cui ti sei unito”. Gruppi Facebook che ora si trovano nello stesso posto nelle scorciatoie, sulla versione desktop del social network.

Da un punto di vista più globale, The Verge osserva che “gli investitori dubitano della capacità di Meta di affrontare le sfide della sua attività pubblicitaria”. Inoltre, lo scorso febbraio Facebook ha annunciato per la prima volta che stava perdendo utenti, il che ha portato a un calo di quasi il 23% della quota di mercato azionario di Meta. Un’azione che non è salita al livello precedente, tutt’altro. Tuttavia, sarà una necessità per il gigante se vorrà sviluppare il suo metaverso.