F1 22 Francia Guida all’installazione per condizioni asciutte e bagnate

Il Gran Premio di Francia: il circuito Paul Ricard è noto per essere difficile da percorrere, ma ha anche un lungo rettilineo diviso in due sezioni, quindi la velocità massima è fondamentale su questo circuito. Questa guida ti fornirà la migliore configurazione per il circuito F1 22 France Paul Ricard.

Installazione Francia

Rettilinei incredibilmente lunghi, curve cieche, settori tecnici lenti e curve lunghe e ampie, tutti insieme fanno il circuito del Paul Ricard in F1 22. Se hai la pancia gialla, dovresti evitare questa pista, ma se hai quello che serve prende, il Paul Ricard può essere un circuito molto divertente e gratificante.

Tuttavia, il coraggio da solo non ti porterà lontano su questo circuito; piuttosto, oltre al coraggio, è richiesta una configurazione adeguata. Quindi, lasciamo perdere la migliore configurazione per il Gran Premio di Francia di F1 22: il circuito del Paul Ricard.

Nel circuito del Paul Ricard per finire i giri in rapida successione, avrai bisogno di un buon telaio e di ali inferiori. Sul bagnato, tuttavia, dovresti alzare notevolmente i livelli dell’ala anteriore per essere sicuro.

Il circuito Paul Ricard in F1 22 non sarebbe duro con le gomme, quindi l’acceleratore dovrebbe essere quasi al massimo e l’acceleratore dovrebbe essere metà al massimo. Sul bagnato, dovrai ridurre entrambi a quasi il 50%.

La geometria delle sospensioni richiede un camber leggermente più negativo per aiutare la tua auto a girare intorno alle ampie curve.

Il circuito francese in F1 22 è privo di cordoli e dossi, ma include alcune curve ad alta velocità sia per complessità che divertimento. Avrai bisogno di una sospensione leggermente più rigida sia in condizioni asciutte che bagnate per superarle.

Poiché questa pista è in qualche modo adatta alle gomme, puoi quindi mettere a dura prova le gomme e farla franca. Tuttavia, si consiglia di mantenere un po’ di pressione degli pneumatici alta per generare velocità sufficiente per i rettilinei.

Installazione a secco

Questa è la migliore configurazione F1 22 Paul Ricard per condizioni di strada asciutta.

Aerodinamica
Ala anteriore aerodinamica: 15
Ala posteriore aerodinamica: 23

Trasmissione

Regolazione differenziale sull’acceleratore: 93%
Regolazione differenziale off Throttle: 55%

Geometria della sospensione
Camber anteriore: -2.50
Camber posteriore: -1.50
Punta anteriore: 0,05
Punta posteriore: 0,20

Sospensione
Sospensione anteriore: 9
Sospensione posteriore: 3
Barra antirollio anteriore: 8
Barra antirollio posteriore: 4
Altezza di guida anteriore: 3
Altezza di marcia posteriore: 4

Freni
Pressione del freno: 100%
Bias freno: 50%

Pneumatici
Pressione del pneumatico anteriore destro: 24,2 psi
Pressione pneumatici anteriore sinistro: 24,2 psi
Pressione del pneumatico posteriore destro: 22,2 psi
Pressione del pneumatico posteriore sinistro: 22,2 psi

Installazione a umido

In questa sezione, ti mostreremo la configurazione per scuotere la F1 22 France in condizioni di bagnato.

Aerodinamica
Ala anteriore aerodinamica: 40
Ala posteriore aerodinamica: 50

Trasmissione
Regolazione differenziale sull’acceleratore: 50%
Regolazione differenziale off Throttle: 60%

Geometria della sospensione
Camber anteriore: -2.70
Camber posteriore: -1.80
Punta anteriore: 0,10
Punta posteriore: 0,26

Sospensione
Sospensione anteriore: 10
Sospensione posteriore: 1
Barra antirollio anteriore: 10
Barra antirollio posteriore: 1
Altezza di guida anteriore: 3
Altezza di marcia posteriore: 3

Freni
Pressione del freno: 100%
Bias freno: 50%

Pneumatici
Pressione del pneumatico anteriore destro: 23,2 psi
Pressione pneumatici anteriore sinistro: 23,2 psi
Pressione del pneumatico posteriore destro: 21,2 psi
Pressione del pneumatico posteriore sinistro: 21,2 psi