Elon Musk presenta il primo chip che si impianta nel cervello

neuralink

Elon Musk, CEO di Tesla, ha mostrato al mondo i risultati raggiunti dalla Neuralink, la sua società specializzata in artificial intelligence .

L’ambizioso progetto consiste in un chip che si impianta direttamente nel cervello, creando così una simbiosi con l’intelligenza artificiale.

Neuralink presenta il chip in grado di trasformarci in macchine

Sembra un film di fantascienza, ma è pura realtà. Elon Musk ha presentato il primo chip in grado di collegarsi direttamente al nostro cervello.

Il dispositivo, grande quanto una moneta, è dotato di sottilissimi fili conduttivi dallo spessore compreso tra 4 e 6 nanometri ed è dotato di microscopici elettrodi che si inseriscono direttamente nel tessuto cerebrale.

In questo modo il chip sarà in grado di recepire e leggere i segnali trasmessi dai neuroni, creando un’interfaccia uomo-macchina che ci consentirà di controllare con il pensiero i dispositivi e fare tanto altro. Invero, le potenzialità sono pressoché infinite e, come afferma ironicamente lo stesso Musk, “sembrerà avere un FitBit al cervello”.

In realtà, il dispositivo è stato ideato per affrontare patologie neurologiche e guarire malattie che attualmente possono essere trattate solo tramite appositi farmaci, riuscendo, ad esempio, a restituire la parola o la mobilità grazie all’intelligenza artificiale.

Certamente però in futuro potrà essere utilizzato anche da chi non soffre di alcun tipo di patologia. Il chip infatti potrà essere, a detta di Musk, installato “facilmente” sotto il cuoio capelluto, rimuovendo un lembo di pelle e asportando una piccola parte del tessuto osseo del cranio. L’intera operazione durerà circa un’ora e verrà effettuata da una macchina molto particolare, in grado di compiere la procedura con grande precisione. Il dispositivo potrà poi essere rimosso senza lasciare alcun tipo di segno permanente.

Naturalmente, allo stato attuale si tratta solo di un progetto in fase di sviluppo, ma i progressi si possono già apprezzare tramite il coinvolgimento di alcuni maiali. Di seguito il video sui progressi della Neuralink.