Dopotutto, il nuovo iPad da 14,1 pollici non sarebbe “Pro”.

La scorsa settimana, l’analista Ross Young ha indicato che Apple avrebbe lavorato su un nuovo iPad Pro con uno schermo da 14,1 pollici. Il rapporto era coerente con altre voci che indicavano l’inclusione di un chip M2 nel suddetto dispositivo. L’esperto di schermi ha però ribaltato la sua affermazione e ora afferma che quelli di Cupertino non starebbero preparando un nuovo modello Pro, ma una versione grande del comune iPad.

In un nuovo post su Twitter – visibile solo ai suoi follower nella lista Super Follow – Young ha corretto le informazioni sul futuro iPad da 14,1 pollici. Sebbene abbia affermato che Apple sta lavorando con quelle dimensioni dello schermo, ci sono due punti che lo rimuoverebbero dalla considerazione di Pro: che il pannello sarebbe LED e non mini-LED e che non incorporerebbe nemmeno la tecnologia ProMotion a frequenza di aggiornamento variabile.

“Sorprendentemente, abbiamo confermato che l’iPad da 14,1″ non avrà i miniLED dopo tutto, ma solo una normale illuminazione laterale a LED. Probabilmente non sarà nemmeno ProMotion, dopo aver parlato con i fornitori di pannelli. Quindi probabilmente non sarà un iPad Pro, solo un iPad”, ha scritto. Quello che ha detto è che, indipendentemente dal dispositivo, arriverà nel primo trimestre del 2023.

Se si concretizzasse, sarebbe una proposta meno eclatante di Apple. L’iPad comune è quello che il “minore affetto” ha ricevuto dall’azienda di mele negli ultimi anni. In effetti, le sue ultime versioni hanno incluso piccoli miglioramenti in termini di hardware e in termini di design è chiaramente rimasto indietro rispetto ai suoi tablet fratelli; soprattutto da quando l’iPad Air e l’iPad mini sono stati aggiornati all’estetica dell’iPad Pro.

Un comune iPad da 14 pollici?

Lo stesso Ross Young ha riconosciuto che l’idea di un comune iPad con uno schermo da 14,1 pollici suona un po’ folle. Tuttavia, sostiene che i nuovi dati sono accurati. In uno scambio su Twitter con il giornalista Stephen Warwick, di iMore, ha approfondito questo aspetto.

“Sono d’accordo che è sorprendente, ma i fornitori di pannelli e LED lo hanno confermato, quindi è accurato. Passare da 10″ a 14″ è un grande salto. I prezzi dei pannelli da 10″ nel 2022 non saranno molto elevati. Diverso da 14″ nel 2023, quindi potrebbero avere un prezzo basso. I MiniLED avrebbero aumentato molto il prezzo!”, condannato.

Per ora, ulteriori dettagli sul presunto iPad standard con uno schermo da 14,1 pollici sono sconosciuti. E non è nemmeno troppo chiaro a quale pubblico Apple lo rivolgerebbe, nel caso in cui le informazioni siano accurate. Quelli di Cupertino hanno indicato i modelli più grandi e potenti dei loro tablet come dispositivi dedicati al lavoro professionale; E mentre l’inclusione del chip M1 è stato di grande aiuto in tal senso, i limiti di iPadOS sono stati un motivo ricorrente per i critici per respingere l’iPad Pro come sostituto definitivo di un MacBook Air o, molto meno, un MacBook Pro. .

D’altra parte, un nuovo rapporto di 9to5Mac mette la lente d’ingrandimento su alcune delle funzionalità che includerebbe il comune iPad di decima generazione. Tra le tante si citano l’adozione della porta USB-C, l’inclusione di un chip A14 Bionic e il supporto alle reti 5G. E per quanto riguarda lo schermo? Si dice solo che potrebbe incorporare un pannello Retina con la stessa risoluzione vista nell’iPad Air, con una dimensione che potrebbe essere leggermente aumentata rispetto all’attuale versione da 10,2 pollici, ma che non sarebbe più grande di 10,9 pollici. .