Dodge: due modelli emblematici sposeranno l’elettrico

Ora è ufficiale, la Dodge Charger e la Challenger diventeranno 100% elettriche. Un rumor ora confermato dal brand stesso.

Da un po’ di tempo circolano voci sull’elettrificazione della formazione di Dodge. E per una buona ragione, sappiamo che l’azienda americana prevede di dire presto qualcosa in più sul suo futuro modello elettrico ad alte prestazioni. Ma intanto il produttore parla di lui per un altro motivo, che non dovrebbe proprio piacere ai puristi.

E per una buona ragione, Dodge finalmente conferma le voci che circolano da diversi mesi sulla trasformazione di Charger e Challenger in modelli 100% elettrici. Una novità non necessariamente sorprendente, ma che segna comunque una vera svolta per il brand, piuttosto avvezzo ai V8 e ad altre grosse cilindrate.

Modelli 100% elettrici

È stato in uno scambio tra un portavoce di Dodge e Motor1 che questa informazione è stata confermata. In una mail inviata ai nostri colleghi riferendosi a un articolo di MotorTrend in cui si affermava che il motore HEMI sarebbe presente sulla prossima generazione di Challenger e Charger, il brand afferma che “l’articolo non è corretto[…]. L’Hemi e questa piattaforma scompaiono. La prossima generazione sarà BEV”, per veicoli elettrici a batteria, che corrisponde a veicoli 100% elettrici.

Questo ha almeno il pregio di essere cristallino.

Calendario delle notizie di Stellantis

Per il momento, l’azienda non ha ancora fornito informazioni sulle schede tecniche di questi due modelli. Ma se quindi il motore HEMI e l’attuale piattaforma LX, sviluppata nel 2005, non verranno rinnovati, ciò non significa che le due sportive disegneranno subito una linea sotto i loro motori termici. Potrebbe infatti darsi che l’attuale generazione sia ancora commercializzata da tempo, parallelamente alla nuova. Ricordiamo che la Charger e la Challenger oggi utilizzano V6 e V8 fino a 819 cavalli.

Verso un arrivo in Europa?

Se Dodge vuole ovviamente passare all’elettrico per seguire il movimento, il suo CEO Tim Kuniskis ha però lasciato intendere che i motori termici non sono ancora morti. Anzi, si dice che sarebbe in preparazione una versione da 900 cavalli del Challenger, equipaggiata con il V8 Hemi che può girare su E85.

Tuttavia, l’azienda sta lavorando attivamente all’elettrificazione della sua gamma, mentre una muscle car 100% elettrica sarebbe in preparazione e in programma per il 2024. Se sappiamo ancora molto poco, Carlos Tavares aveva affermato durante una presentazione lo scorso marzo che “noi” creare un suono di cui non hai idea… È qualcosa di scioccante”.

L’arrivo dei modelli elettrici nella gamma Dodge potrebbe quindi consentire al marchio di considerare la commercializzazione in Europa. Finora l’azienda non è riuscita ad affermarsi nel nostro Paese, a causa dei nostri standard ambientali troppo severi per la sua gamma, fatta di auto di grandi dimensioni e troppo inquinanti. Ma come la General Motors, che sta valutando un ritorno nel Vecchio Continente, potrebbe pensarci anche Dodge.

Torna in alto