Di quanta velocità Internet hai davvero bisogno a casa?

Di quanta velocità Internet hai davvero bisogno a casa? Potresti farti questa domanda ogni volta che vedi la bolletta del tuo provider Internet e pensi di poterla abbassare senza perdere qualità.

Sapere quale sia la velocità della banda larga più adatta alla tua casa non è una domanda facile a cui rispondere. La pandemia ha richiesto più che mai le reti domestiche, poiché dovevano servire sia per lavorare che per ricevere lezioni online, oltre al consueto uso del tempo libero.

Con l’aumento del numero di utenti e dispositivi connessi nella tua casa, aumenta anche la larghezza di banda che utilizzano, quindi la necessità di connettività Internet in genere aumenta.

Di quale velocità Internet ho bisogno? consigli veloci

Netflix afferma che sono necessari 5 Mbps per lo streaming di contenuti HD e una velocità dati di 25 Mbps per contenuti 4K Ultra HD, ma avrai bisogno di velocità ancora più elevate se prevedi di eseguire lo streaming da più dispositivi contemporaneamente.

Lo stesso vale per altri servizi di streaming di film, nonché servizi di streaming di giochi come Twitch.

Se prevedi di guardare contenuti video 4K da più dispositivi collegati alla rete contemporaneamente, dovresti considerare velocità di almeno 100 Mbps.

Una regola non scritta stabilisce che la “famiglia media” non dovrebbe pagare più di 20 Mbps × numero di dispositivi ad alta intensità di dati (computer, smartphone, tablet, console di gioco e TV in streaming) utilizzati contemporaneamente.

Utilizzo Velocità di download consigliata Navigazione Web, social media, streaming video moderato Fino a Mbps Giochi online, streaming 4K Da 50 a 100 Mbps Tutto quanto sopra ma da più dispositivi contemporaneamente Da 100 a 300 Mbps

Oggi è difficile per te sfruttare una connessione superiore a 300 Mbps, a meno che tu non sia abituato a scaricare (o caricare) film, software o altri contenuti di grandi dimensioni da Internet, o vivi in ​​una famiglia con molte persone.

Nel mio caso, quando ho cambiato casa, sono passato da 1 Gbps a 300 Mbps, senza notare alcuna differenza di prestazioni di giorno in giorno, pur avendo circa 60-70 dispositivi connessi via WiFi (maggiori informazioni su come ho configurato la rete del mio singolo -casa di famiglia qui).

Se la tua intenzione è quella di avere un gran numero di dispositivi connessi, farai meglio ad investire i soldi in un buon router (se il tuo provider ti consente di sostituire facilmente quello predefinito con uno neutro) e nel posizionare diversi punti di accesso WiFi in giro la casa.

Nel mio caso, con così tanti dispositivi collegati, ho scoperto che il router HGU fornito da Telefonica/O2 era sommerso da troppe connessioni durante l’avvio (probabilmente ricevendo troppe richieste di indirizzi IP contemporaneamente).

Se fosse riuscito ad avviarsi, si sarebbe bloccato dopo alcune ore (probabilmente la tabella NAT era satura), quindi ho dovuto metterla in modalità bridge e aggiungere un router neutro (nel mio caso, ho optato per questo).

In breve, tutti i provider Internet vogliono che tu ti iscriva a un piano più veloce (e più costoso), ma tieni presente che potresti pagare più del necessario.