De Luca risponde alle provocazioni: “Controlli a extracomunitari già presenti”

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca
Il presidente della Campania Vincenzo De Luca

Qualche giorno fa si era diffusa la notizia che in Campania sarebbero arrivati 20mila braccianti per la raccolta di frutta e verdura nei campi. Al riguardo Matteo Salvini aveva commentato su Facebook con parole dure contro De Luca: Che vergogna! Non vuole altri italiani nella Regione ma sta zitto di fronte all’arrivo dei migranti”.

Il presidente della Regione Campania non ci sta e ha voluto rispondere tra le righe alle accuse del leader della Lega con un post sul suo profilo Facebook. De Luca chiarisce che i migranti si trovano già all’interno della Regione e non sono previsti nuovi arrivi.

De Luca risponde alle provocazioni

Inoltre, tutti gli stranieri che torneranno al lavoro saranno sottoposti a controlli sanitari da parte delle ASL per tutelare l’intera popolazione. Di seguito riportiamo le parole di De Luca sui social network:

“COVID-19, CONTROLLI SANITARI SU EXTRACOMUNITARI GIÀ PRESENTI IN CAMPANIA 🔴 #CORONAVIRUS: in relazione ad autentiche falsità su presunti arrivi di immigrati nell’area casertana e salernitana, si ribadisce ulteriormente che al di là di provocazioni e speculazioni, per la prima volta saranno sottoposti a controlli mirati da parte delle Asl le fasce della popolazione straniera che torneranno al lavoro con la riapertura delle aziende. Si parla delle migliaia di extracomunitari già presenti in Campania, e le verifiche sanitarie saranno svolte a tutela dell’intera popolazione.”