Curiosità

PA sempre più digitale: il 50% dei Comuni italiani ha il WiFi gratuito

Secondo un report diffuso recentemente dall’ISTAT, la Pubblica Amministrazione sta diventando col tempo sempre più digitale offrendo continuamente una vasta gamma di servizi, ma bisogna ancora perfezionare molti aspetti. Dai dati emersi si scopre che un comune su due offre un servizio di WiFi gratuito, o meglio il 52,5%, quindi connessione senza fili per tutti i dispositivi.

Il fenomeno è raddoppiato negli ultimi tre anni: questo è stato reso possibile soprattutto grazie alla diffusione della banda larga che al giorno d’oggi risulta disponibile nel 98% delle amministrazioni locali. In più l’85,5% dei grandi comuni e tutte le regioni d’Italia hanno una struttura dedicata all’informatica mentre, per quanto riguarda i piccoli paesi, quelli con meno di 5.000 abitanti, solo il 5,5% di questi dispone di un ufficio apposito.

Purtroppo però bisogna dire che non tutte le amministrazioni comunali godono di una connessione veloce. Infatti l’86,7% dei comuni italiani viaggia ad una velocità pari o inferiore ai 2 Mbps.

Sappiamo bene che gran parte dei servizi (il 33,8%) offerti dalle amministrazioni ormai può essere controllata tramite il web: Imu, Ici, tassa dei rifiuti, Scia, Dia fino ad arrivare a bandi di gara. Scarseggia invece la possibilità di utilizzare la rete per quanto riguarda altre categorie, quali ad esempio asilo nido, visure catastali, scelta del medico di base, pagamento di un parcheggio e prenotazione di un servizio turistico.

L’obiettivo futuro è comunque quello di arrivare ad una pubblica amministrazione in cui il telelavoro e lo smartworking diventino una realtà concreta, e questo potrebbe presto avvenire considerati i passi da gigante fatti negli ultimi anni. La pensate anche voi così?

Fai click per commentare
Vai su