Coronavirus: TripAdvisor licenzia il 25% degli impiegati

coronavirus tripadvisor licenziamenti

Il turismo è senza dubbio uno dei settori maggiormente colpiti dall’emergenza Coronavirus e tantissime aziende del settore stanno attualmente attraversando una dura crisi economica.

A farne le spese non sono però solo piccole e medie imprese, ma anche aziende importanti come TripAdvisor, il quale ha da poco annunciato il licenziamento di circa il 25% degli impiegati.

Coronavirus, duro colpo per TripAdvisor: 900 persone persone licenziate

Oltre 900 dipendenti di TripAdvisor, pari a circa un quarto della forza lavorativa complessiva, verranno licenziati a causa dell’emergenza Coronavirus. A renderlo noto è stato Steve Kaufen, cofondatore e CEO della piattaforma online, il quale ha spiegato in una nota di dover ridurre il personale in seguito al crollo che ha subito il settore dopo la pandemia.

Kaufen ha aggiunto che verranno definitivamente chiuse le sedi di Boston e San Francisco e che buona parte degli impiegati rimasti in servizio subirà una riduzione del 20% sullo stipendio nei tre mesi da giugno ad agosto, lavorando complessivamente solo 4 giorni a settimana.

La compagnia ha inoltre dichiarato che farà ricorso alla cassa integrazione per un certo numero di dipendenti di Tripadvisor e della controllata Viator, in aggiunta alle centinaia di lavoratori di The Fork già cassintegrati in Europa.