Coronavirus, studio dello Spallanzani: gli occhi sono una fonte di contagio

Emergono altri importanti particolari sulle caratteristiche del Coronavirus: uno studio condotto dall’Istituto Spallanzani di Roma ha evidenziato che gli occhi possono essere una fonte di contagio, in particolare le lacrime delle persone infette e le congiuntiviti.

Gli studiosi che hanno portato avanti questo studio hanno rilevato il virus da tampone oculare, quindi la ricerca ha messo in risalto il fatto che gli occhi, oltre ad essere considerati una delle porte di accesso del virus nell’organismo sono anche una potenziale fonte di contagio.

Occhi fonte di contagio da Coronavirus

Concetta Castilletti, responsabile dell’Unità Operativa Virus Emergenti del Laboratorio di Virologia dello Spallanzani, ha commentato dicendo:

“Da questa ricerca ne deriva la necessità di un uso appropriato di dispositivi di protezione in situazioni, quali gli esami oftalmici, che si pensava potessero essere relativamente sicure rispetto ai rischi di contagio che pone questo virus”.

Il tampone oculare è stato effettuato sulla turista cinese ed è risultato positivo nonostante i campioni del distretto respiratorio erano negativi. Uno studio che sarà di certo ancora approfondito per vedere quale livello di contagiosità abbiano le lacrime ma che aggiunge un importante dettaglio sul quadro generale che si sta cercando di costruire in merito al Coronavirus.