Coronavirus: si fingono assistenti civici, denunciati 2 youtuber

coronavirus

Due noti youtuber italiani si fingono assistenti civici per realizzare un video prank da caricare sul loro canale Youtube.

Lo scherzo, però, non va a buon fine e i due ragazzi vengono portati negli uffici della polizia e denunciati.

TheShow denunciati: si erano finti assistenti civici in un negozio a Milano

Milano, due ragazzi entrano in un negozio spacciandosi per assistenti civici del Comune, intimando le persone a mantenere le distanze di sicurezza, redigendo finte contravvenzioni ed accendendo petardi all’interno del locale.

Il tutto era nato con lo scopo di creare un simpatico video prank da caricare sul loro canale presente su Youtube, ma purtroppo le cose non sono andate come previsto. L’esercente ha avvertito infatti immediatamente le forze dell’ordine e i due sono stati fermati e denunciati.

Protagonisti della vicenda sono i TheShow, due famosi content creator di 29 anni che hanno riscosso un enorme successo proprio grazie ai loro video prank, partecipando più volte a programmi Rai e Mediaset e riuscendo persino ad ottenerne uno tutto loro sulla rete MTV.

Si tratta della prima denuncia ricevuta dai due giovani ragazzi. Mai nella loro carriera, infatti, la coppia aveva avuto problemi con la legge. Il video, inutile a dirsi, non è stato poi caricato sul loro canale.