Coronavirus: scoperto farmaco che uccide il virus in 48 ore

Incredibile scoperta fatta in Australia. Nello svolgere alcuni studi sulle colture cellulari condotti dal Biomedicine Discovery Institute (BDI) presso la Monash University (Melbourne), un gruppo di scienziati ha scoperto un farmaco in grado di eliminare la carica virale del Coronavirus in soli due giorni.

Il farmaco potrebbe essere quindi utilizzato come possibile e concreta cura contro il virus del Covid-19. Una notizia che fa ben sperare e che potrebbe far finire presto questo brutto periodo che stiamo vivendo.

Coronavirus, dai laboratori australiani la scoperta che potrebbe porre fine alla pandemia

In questi giorni, tutti il mondo è alla ricerca di una possibile cura contro il Coronavirus, al fine di fermare questa pandemia che sta mettendo in ginocchio il mondo intero. Dopo le importati ricerche fatte al Policlinico San Matteo di Pavia, dall’Università Monash, in Australia, è stata fatta una incredibile scoperta.

Ivermectin, questo è il nome del farmaco che, secondo quanto emerso dai test effettuati da un gruppi di scienziati australiani, è in grado di uccidere il virus del Covid-19 nel giro delle 48 ore.

Si tratta di un prodotto farmaceutico che generalmente viene utilizzato per curare altre malattie, come la dengue (una febbre tropicale) o la zika (un’infezione trasmessa tramite la puntura di zanzare). Tuttavia, secondo gli ultimi studi effettuati, potrebbe essere proprio la cura in grado di sconfiggere definitivamente il Coronavirus.

Ovviamente, per il momento i ricercatori hanno evidenziato come il farmaco sia in grado di uccidere il virus, ma non conoscono ancora la sua efficacia sull’essere umano e dovranno essere effettuati ulteriori test. Di certo, qualora gli scienziati dovessero riuscire a dimostrare effettivamente l’utilità del farmaco contro il Covid-19, si tratterebbe di una delle scoperte più importati nel settore medico degli ultimi anni.

Di seguito, ecco quanto dichiarato dai responsabili dello studio presso l’agenzia di stampa spagnola Europa Press:

Abbiamo scoperto che anche una singola dose potrebbe eliminare tutto l’RNA virale entro 48 ore e che, inoltre, entro 24 ore vi è una riduzione davvero significativa. Adesso dobbiamo determinare se la dose che può essere utilizzata nell’uomo sia efficace, questo è il passo successivo