Coronavirus, al posto di blocco con la fidanzata nel portabagagli

Per chiarezza, questo bizzarro episodio si è verificato prima dell’inizio della Fase 2, il 4 Maggio. Questa disavventura risale infatti a due giorni prima della fatidica data, ma a quanto pare questo ragazzo non riusciva proprio a stare lontano dalla compagna.

I Carabinieri del comune di Storo, in provincia di Trento, durante un controllo di routine ad un posto di blocco hanno notato che il ventenne alla guida, apparentemente unico sull’auto, era chiaramente a disagio e dava segni di nervosismo.

I Carabinieri hanno scoperto la fidanzata nel portabagagli

Si sono così accorti che nel portabagagli si nascondeva la fidanzata, e che i due volevano violare insieme la quarantena. Il risultato è che sono stati ovviamente multati in virtù del decreto “Io resto a casa”.

Una vicenda che ha di certo mostrato quanto l’impazienza abbia fregato i due giovani, a cui sarebbe bastato aspettare 48 ore per incontrarsi. Una storia assurda, ma non quanto quella dell‘uomo che ubriaco per l’aperitivo online ha sfondato il posto di blocco.