Coronavirus rimane sulle superfici da 3 secondi a 2 minuti

Uno studio dell’Istituto indiano di tecnologia di Bombay ha fatto emergere nuovi particolari sul Coronavirus.

Benché si conosca ancora poco questo virus, pian piano stanno spuntando dei dettagli importanti che fanno capire la sua diffusione. La ricerca pubblicata sulla rivista Physics of Fluids, condotta in 6 città tra America, Asia e Australia ha dimostrato che sulle superfici il Coronavirus resiste fino a un massimo di 2 minuti.

L’analisi è stata fatta studiando alcune superfici come bicchieri di vetro, stoviglie e display dello smartphone. Si è visto che il Covid-19 può resistere da un minimo di 3 secondi a un massimo di due minuti. Questo tempo variabile dipende da materiali, temperatura e umidità.

Infatti, si è visto che in basa alla temperatura e all’umidità di alcuni luoghi le goccioline contenenti il virus si asciugano prima o dopo. La ricerca dimostra quindi come la diffusione del Coronavirus possa dipendere dalle zone che presentano diversi livelli di umidità e temperatura.