Coronavirus, in anteprima le norme del nuovo decreto del Governo

Durante un’intervista telematica con lo staff di Fanpage.it, il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ha anticipato che cosa potremmo aspettarci dal nuovo decreto del Governo:

“C’è bisogno di dare una mano a chi non ce la fa in questo periodo. Con il decreto liquidità non c’è bisogno di fare la coda il primo aprile sul sito dell’INPS (tra l’altro figuraccia del sito che poi raccontano che sono stati gli hacker). Se si dà a chi ha lavorato l’anno scorso una percentuale di liquidità non si ha bisogno, per quelle categorie, di entrare sul sito INPS.

Nelle prossime 72 ore noi ci giochiamo i prossimi tre anni. Il decreto Liquidità che il ministro Gualtieri sta scrivendo darà a ciascuno una percentuale del reddito del 2019 come anticipo da restituire in 100 rate mensili senza interessi, dal 1 gennaio 2022.

Una parte dei nostri politici vorrebbe un reddito di emergenza strutturato, come Beppe Grillo che ha chiesto il reddito universale per tutti. Per me questo è sbagliato perché io penso che l’Italia sia una Repubblica democratica fondata sul lavoro, non sul reddito di cittadinanza o universale.”

Potete ascoltare direttamente voi le sue parole cliccando qui. A voi i commenti.