Coronavirus Napoli: le foto della folla sul lungomare, si rischia di nuovo il blocco

Lungomare Caracciolo oggi (foto ANSA)
Lungomare Caracciolo oggi (foto ANSA)

La scelta di consentire la mobilità oggi a Napoli dalle 6:30 alle 8:30 e dalle 19 alle 22 ha portato qualche rischio: il lungomare Caracciolo è stato un via vai di persone, tra chi faceva jogging e chi camminava per portare fuori i bambini.

Purtroppo però non tutti sono stati rispettosi delle norme imposte dal governo: alcuni non hanno rispettato la distanza di sicurezza e inoltre non indossavano la mascherina, rischiando così assembramenti pericolosi. Le parole del sindaco De Luca al riguardo sono state:

“Il diffondersi di comportamenti irresponsabili, produrrebbe una ripresa forte del contagio e renderebbe inevitabile il ripristino immediato del divieto di mobilità. E’ evidente a tutti che se non c’è da parte di ogni singolo cittadino senso di responsabilità, si rischia di prolungare all’infinito l’emergenza e la sofferenza di tutti, soprattutto dei bambini. Oggi per strada un eccesso di persone senza mascherine, senza distanziamento sociale, con assembramenti pericolosi“.

De Luca chiarisce i limiti della mobilità

Riguardo la misura delle uscite programmate il primo cittadino di Napoli ha spiegato:

“E’ stata una misura presa per dare respiro soprattutto alle famiglie con bambini. Ma e’ indispensabile ribadire che l’ordinanza vigente rende obbligatorio: uso delle mascherine; distanziamento sociale; mobilità solo nelle vicinanze della propria abitazione. Non è assolutamente consentita una mobilità senza limiti, non protetta, disordinata. Forze dell’ordine e polizie municipali, sono invitate a garantire il rispetto rigoroso dell’ordinanza”.

La folla sul lungomare Caracciolo

Le fotografie scattate questa mattina mostrano chiaramente una grande quantità di persone sul lungomare di Napoli. Potete vederle qui sotto: