Coronavirus, al mare con le cupole di bamboo per distanziarci: lo studio degli architetti

Cupole di bamboo per andare al mare in tempi di Coronavirus
Cupole di bamboo per andare al mare in tempi di Coronavirus

Non si sa fino a quando il Coronavirus resterà tra noi come un nemico invisibile, ma quel che è certo è che almeno per i primi tempi dovremo imparare a conviverci.

Per fare ciò è necessario continuare a rispettare le distanze di sicurezza e indossare i dispositivi di protezione. La domanda per molti sorge spontanea: al mare quest’estate potremo andare? Come sarà organizzata la spiaggia? Ebbene, risposte certe anche qui non ce ne sono ma in molti stanno cercando una soluzione, come il team di architetti romani che ha ideato le cupole in Bamboo.

Le cupole in Bamboo per il distanziamento in spiaggia

Dopo l’idea fortemente criticata dei box in plexiglass, ecco che arriva una nuova idea da parte degli architetti dello studio di Obicua. Essi hanno pensato ad una cupola in bamboo dal diametro di 4 metri con lo spazio per vasca e doccia con acqua salata. La cupola di bambù ha soppiantato del tutto l’idea del plexiglass che potrebbe diventare una “gabbia di fuoco” a causa del calore del sole estivo.

Un’idea pensata per la situazione in corso che a detta loro potrebbe essere utile alle attività balneari per far rispettare la distanza di sicurezza. Inoltre le cupole, proprio come delle tende, sarebbero smontabili fino a diventare di mezzo metro per mezzo metro.