Coronavirus Lombardia: 10 carabinieri guariti donano il sangue

Il governatore della regione Lombardia, Attilio Fontana, ha pubblicato sul suo profilo social un nuovo post in cui annuncia che dieci carabinieri hanno donato il loro sangue dopo essere guariti dal Coronavirus per aiutare gli ammalati affetti dallo stesso virus.

Infatti, il Policlinico San Matteo di Pavia ha condotto degli studi sulla cura dei pazienti gravi con il sangue di chi è già guarito, oltre ai test sierologici che partiranno dal 21 aprile nella Lombardia.

Carabinieri donano il sangue dopo la guarigione

Questo test, messo a punto dall’istituto di Pavia, ha permesso di individuare nei dieci carabinieri che volontariamente hanno donato il sangue, gli anticorpi necessari a sconfiggere il Coronavirus che quindi potranno aiutare anche altre persone affette dalla malattia e salvarle da condizioni gravi.