Coronavirus, infettivologo Bassetti: “Catastrofista chi nega che si è indebolito”

Matteo Bassetti, presidente della società italiana di terapia antinfettiva, cerca di regalare un messaggio di speranza e a pugno fermo ci ha tenuto a specificare che il Coronavirus si è indebolito.

Bassetti infatti definisce “negazionisti” coloro che dichiarano che il virus ha ancora la stessa potenza dei mesi scorsi. Sul Coronavirus infatti se ne leggono e dicono di ogni, e c’è chi vuol far apparire la situazione più difficile di quanto in realtà sia.

“Io sono infettivologo, curo i malati e gli epidemiologi contano i casi ed elaborano statistiche. L’epidemia oggi è drasticamente diversa da quella vista in aprile. Abbiamo 500 malati in terapia intensiva, ne avevamo più di 4mila. Gli ospedali Covid si svuotano, salvo i reparti delle malattie infettive che mantengono la loro funzione. Abbiamo le strutture pronte per qualsiasi evenienza, ma al momento sono letti inutilizzati. Oggi semplicemente non si riempiono più tutti quei posti, tanto è vero che è difficile sperimentare i protocolli di nuove terapie, perché non vediamo più nuovi malati da studiare.”