Coronavirus: i cellulari tracceranno automaticamente i contagi

coronavirus

A breve, tutti gli smartphone saranno in grado di tracciare i contagi, anche senza l’app Immuni.

Sia Apple che Google includeranno infatti nei loro sistemi operativi un’app che permetterà di ricevere notifiche in caso di esposizione ad eventuali contatti risultati positivi al Covid-19.

Coronavirus: presto tutti gli smartphone saranno in grado di tracciare i nostri contatti, anche senza app Immuni

Anche senza la tanto discussa app Immuni, il nostro cellulare sarà presto in grado di tracciare i nostri contatti al fine di contenere i contagi da Coronavirus.

L’ultima versione beta di iOS 13.7 – per il momento destinato solo agli sviluppatori – contiene infatti un’applicazione proprietaria in grado proprio di avvisare gli utenti che sono stati a rischio contagio, esattamente come fa l’app italiana Immuni.

La novità, seppur per il momento presente solo nella versione beta del sistema operativo Apple, presto verrà introdotta anche su smartphone Android.

Del resto, sono state proprio Google ed Apple a scrivere la maggior parte del codice che fa funzionare Immuni. Pertanto le due Aziende stavano già da tempo sviluppando questa funzione per poi introdurla sui loro dispositivi.

L’aggiornamento arriverà automaticamente su tutti i telefoni, i quali invieranno in questo modo le notifiche in caso di esposizione. Tutto ciò che andrà fatto in fase sarà acconsentire all’utilizzo del sistema, che come Immuni è pensato per non violare la privacy.