Coronavirus, la Grecia riapre le spiagge: “Vacanze sicure da noi”

La Grecia punta tutto sull’estate. Dopo la riapertura delle spiagge pubbliche avvenuta lo scorso 4 maggio, da oggi il governo ellenico ha dato il via libera anche agli stabilimenti balneari attrezzati.

Numeri sotto controllo

Grazie alle misure di distanziamento il Paese è riuscito a contenere l’epidemia.

Infatti secondo le informazioni aggiornate a ieri 16 maggio, della mappa globale dell’università statunitense John Hopkins, in Grecia si sono registrati 2810 contagi e 160 morti per Coronavirus.

Le regole sono rigorose

Proprio per questo le istituzioni hanno deciso di riaprire le spiagge in Grecia, pur imponendo delle regole ben precise.

Gli stabilimenti balneari dovranno garantire un distanziamento minimo di 4 metri tra un ombrellone e l’altro, e sanificare sdraio e lettini dopo ogni cliente.

Saranno inoltre ammesse 40 persone al massimo su 1000 metri quadrati, vietata la vendita di alcolici, non ci sarà musica e non potranno essere praticati sport e giochi di gruppo.