Coronavirus, focolaio azienda Aia: 182 positivi

A Treviso è stato trovato un focolaio da Coronavirus nello stabilimento Aia con 182 casi di positività su 560 tamponi. Le persone risultate positive sono tutte asintomatiche e in quarantena. Nello stabilimento di Vazzola in questione operano 700 addetti, perciò le autorità locali hanno deciso di ridurre la produzione del 50%, introdurre il distanziamento fra le postazioni operative e diminuzione del numero di lavoratori per turno.

Nonostante l’ipotesi di chiusura pensata nelle ultime ore, è stata soltanto decisa la prosecuzione della produzione e la prossima settimana sarà eseguito un nuovo screening con l’utilizzo delle nuove procedure rapide.

Se infatti fosse stata decisa l’interruzione dell’attività di macellazione, si sarebbero dovuti abbattere circa 1,5 milioni di capi di pollame, evento che avrebbe comportato una situazione complicata sia dal punto di vista economico, anche sul fronte igienico sanitario.