Coronavirus, dal 3 giugno stop all’autocertificazione

A partire dal 3 giugno, come era stato preannunciato, sarà possibile spostarsi di regione in regione senza alcuna differenza tra nord e sud. Le porte delle regioni saranno quindi aperte a tutti e siccome non ci saranno limitazioni di spostamenti non avrà più senso l’autocertificazione.

Nella serata di ieri infatti dopo una lunga riunione tra il governo e i presidenti delle regioni si è arrivati alla conclusione che, visti i risultati promettenti del lockdown, non c’è motivo di rimandare l’apertura delle regioni.

Stop all’autocertificazione

Nonostante si era pensato ad un’apertura ritardata per Lombardia e Piemonte, l’ipotesi è stata bocciata e l’Italia sarà interamente percorribile. Se quindi non ci saranno ripensamenti da parte del governo, anche l’autocertificazione sparirà del tutto e ci si potrà spostare in tutta Italia senza limitazioni e senza portare appresso quel foglio di carta tanto odiato da molti italiani.