Coronavirus, Conte: “Non è tempo di movida”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha voluto ancora una volta mettere a bada l’entusiasmo di alcuni sulla riapertura. In questo periodo così delicato bisogna infatti non perdere di vista l’obiettivo, ovvero quello di fare in modo che la curva dei contagi non si rialzi nuovamente.

Conte, fermato da una signora all’uscita dal Senato, che lo ha ringraziato per il lavoro svolto ha dichiarato:

“Grazie a tutti gli italiani per quello che stanno facendo. Io non ho tenuto a bada, tutti abbiamo avuto un grande senso di responsabilità, ognuno ha fatto il suo e sta facendo il suo, ma non è finita, chiariamolo, non è ancora il tempo dei party delle movide. Abbiamo tolto l’autocertificazione perché la curva era sotto controllo ma nessuno pensi che sono saltate le regole di precauzione”.

Come detto anche nelle ultime conferenze stampa, non è ancora tempo di party. Sono infatti consentiti dal 18 maggio gli incontri con gli amici ma è ancora presto per creare assembramenti che potrebbero risultare pericolosi per il rischio del contagio.