Coronavirus, piscine: “Vietato sputare e urinare in acqua. Ai bimbi pannolini contenitivi”

Una regola un po’ insolita dato che, a prescindere dal Coronavirus, non si dovrebbe comunque mai urinare o sputare in piscina. Ma la Regione Lazio nelle linee guida legate alla Fase 2 ci ha tenuto comunque a specificarlo.

La puntualizzazione del divieto di sputare e urinare nell’acqua della piscina ha dato vita all’ironia del web con commenti di ogni tipo. Qui sotto riportiamo per intero il punto della linea guida che ha creato il chiacchiericcio sui social:

“Si rammentano le consuete norme di sicurezza igienica in acqua di piscina: prima di entrare nell’acqua di vasca provvedere ad una accurata doccia saponata su tutto il corpo; è obbligatorio l’uso della cuffia; è vietato sputare, soffiarsi il naso, urinare in acqua; ai bambini molto piccoli far indossare i pannolini contenitivi”

Oltre a queste norme, alcune piscine pubbliche potrebbero anche decidere di misurare la temperatura ai clienti tramite un termoscanner prima di farli accedere al servizio.