Coronavirus, a spasso al parco: “Devo riflettere sugli sbagli della mia vita”

Le vicende assurde in questo periodo crescono di giorno in giorno: dopo l’episodio di un uomo che ha violato la quarantena perché preferiva una multa alla sua famiglia, oggi vi parliamo di una vicenda altrettanto bizzarra accaduta a Rimini.

Un albanese di 26 anni è stato sorpreso a spasso in un parco di viale regina Margherita, noncurante delle norme in vigore per contrastare i contagi da Coronavirus. Agli agenti che lo hanno trovato mentre camminava ha detto “Devo riflettere sugli sbagli fatti nella mia vita”.

La giustificazione del ragazzo

Una passeggiata in meditazione che quindi lo avrebbe aiutato, a detta sua, a schiarirsi le idee dopo le settimane di reclusione ma questo, giustamente, non gli ha evitato una multa da parte delle forze dell’ordine del luogo per aver violato le norme. Gli agenti infatti non si sono lasciati stupire dalla giustificazione ‘filosofica’ del ragazzo, che adesso dovrà ‘pensare’ anche a questo.