Coronavirus, a fine aprile primi test del vaccino sull’uomo

Migliaia di ricercatori in questo momento sono continuamente impegnati per trovare una cura definitiva al Coronavirus, diventato oramai temutissimo in tutto il mondo.

Dopo vari studi, arriva una nuova speranza: l’azienda Advent-Irbm di Pomezia insieme allo Jenner Institute della Oxford University fa sapere che i primi test sull’uomo del vaccino da loro messo a punto inizieranno a fine aprile.

Le parole dell’azienda

I primi test saranno effettuati in Inghilterra su 550 volontari sani, sperando che il vaccino possa dare i risultati sperati. L’azienda spiega che i test sono stati accelerati in quanto si è già vista in laboratorio la non tossicità del farmaco. Di seguito le parole della società:

“L’obiettivo per il momento è quello di rendere utilizzabile il vaccino già a settembre per il personale sanitario e le forze dell’ordine in modalità di uso compassionevole. Si è deciso di passare direttamente alla fase di sperimentazione clinica sull’uomo, in Inghilterra ritenendo, da parte della Irbm e della Oxford University, sufficientemente testata la non tossicità e l’efficacia del vaccino sulla base dei risultati di laboratorio”.