Come controllare temperatura e umidità di casa con lo smartphone

La risorsa principale degli smartphone attuali è la loro versatilità. Il progresso della tecnologia ha portato alla comparsa di nuove e curiose funzioni che escono ogni volta da un film di fantascienza. Una delle più sconosciute dagli utenti è la possibilità di misurare la temperatura, ovvero l’umidità ambientale della propria abitazione.

Va notato che si tratta di un dato a volte non del tutto esatto, poiché i componenti del dispositivo contribuiscono a generare calore. D’altra parte, alcuni telefoni cellulari oggi incorporano al loro interno un sensore che può fungere da termometro che, con l’ausilio di varie applicazioni, può essere trasformato in un termostato.

Sebbene il software possa essere molto intelligente, sarebbe meglio utilizzare altri tipi di accessori che ci consentano di ottenere misurazioni approfondite del caldo o del freddo, con i quali abbiamo dati molto più precisi rispetto a quelli offerti dalle app da sole.

È affidabile misurare i gradi con un cellulare?

Dipende dal telefono. Esistono terminali predisposti per effettuare misurazioni della temperatura, come quelli business rugged. Tuttavia, nei tradizionali dispositivi Android e iOS, è quasi impossibile trovare un termometro che faccia parte dei componenti dello smartphone.

Il primo motivo per cui non troverai un termometro all’interno del tuo terminale è il prezzo, troppo alto perché i produttori ritengano necessario aggiungere questo elemento e perché gli utenti vogliano pagare di più per un telefono con questa caratteristica.

In secondo luogo, occupa spazio e nessuno sano di mente vorrebbe sacrificare lo spazio della batteria, il componente più grande che si trova all’interno del corpo di un telefono cellulare, per ospitare un termometro che verrà utilizzato molto raramente.

Poi c’è il fatto che ogni componente del telefono cambia temperatura durante l’uso, quindi l’isolamento termico diventa un problema. L’energia crea molto calore all’interno e, a volte, anche all’esterno dello smartphone, tanto che le misurazioni che abbiamo effettuato con il cellulare sarebbero “errate”.

Modi per misurare la temperatura con lo smartphone

Quando parliamo di sapere se fa freddo o caldo con il nostro cellulare, parliamo di una certa stanza, ovvero non ci è utile lavorare con le classiche app meteo che riveleranno la temperatura in una determinata regione.

Quello che vogliamo è utilizzare lo smartphone come termometro per controllare i gradi di più o di meno che si trova in una stanza, in macchina, ecc.

Con le app

Grazie all’infinità di programmi presenti nel negozio virtuale del tuo telefono, hai a tua disposizione il piacere di trasformare il tuo terminale in uno strumento polivalente utilizzabile in ogni tipo di situazione.

In generale, l’affidabilità di queste app è scarsa e utilizzano dati meteo basati sulla posizione GPS del dispositivo.

Termometro

Un’app semplice e immediata che non nasconde alcun mistero, visto che si basa solo sulla visualizzazione di una misurazione della temperatura sia interna che esterna, oltre che dell’umidità dell’ambiente.

I suoi risultati sono affidabili se il tuo smartphone incorpora un sensore dedicato a questo aspetto. Per certificare il dato si consiglia di confrontarlo con un termostato reale.

Electronic Thermometer HD

Disponibile sia in Celsius che in Fahrenheit, questa è un’app per la misurazione della temperatura che può essere utilizzata come widget sulla schermata iniziale in modo da poter sempre controllare le informazioni in qualsiasi momento senza lasciare lo schermo del telefono.

Funziona sia con uno dei sensori di temperatura che vi mostreremo in seguito, sia autonomamente, per cui l’applicazione utilizzerà la tecnologia incorporata nello smartphone e nel software per avvicinarsi il più possibile alla realtà. Per fare ciò devi calibrare l’applicazione con la temperatura esterna utilizzando le app di previsioni meteo locali.

Termometro

È un sistema un po’ più avanzato rispetto al caso precedente, anche se il suo funzionamento è praticamente lo stesso. Oltre ad avere la possibilità di calcolare i gradi all’interno della casa, offre anche un modo per stare al passo con altre sfaccettature davvero interessanti.

Ne è la prova la possibilità di controllare la sensazione termica, la velocità del vento o la temperatura della batteria stessa.

Con accessori: il metodo più preciso

Esistono alternative che garantiscono cifre esatte in tempo reale. Ovviamente, se vuoi godertelo devi fare il checkout, in quanto consiste in un dispositivo esterno i cui dati vengono ricevuti dal telefono tramite una connessione Bluetooth.

La cosa migliore di questa classe di dispositivi è che non solo sono in grado di misurare i livelli di temperatura, ma anche caratteristiche come l’umidità.

Un’altra caratteristica interessante è il suo design, che permette di collocarla in qualsiasi punto della casa con grande comodità. Funziona con una batteria che puoi sostituire senza complicazioni e la sua precisione offre un margine di errore di niente più di 0,5 °C.

ORIA Igrometro Termometro Wireless Bluetooth, Sensore di Temperatura e Umidità con Funzione di Esportazione dei Dati, Termometro da Interno Mini con iPhone e Android per Vino, Soggiorno, Casa
  • 【Connettività Wireless Bluetooth】 - Il sensore di...
  • 【Alta Precisione】 - Con sensore MEMS sensibile...
  • 【Esportazione Archiviazione Dati】 - Il termometro senza...
  • 【Design Portatile】- Dimensioni ridotte: 1.5 x 1.5 x...
  • 【Ampiamente Applicazione】- Supporta Android 4.3 o...

Dopo aver collegato il dispositivo al terminale è possibile stabilire la stanza in cui sta operando. Senza contare che è in grado di visualizzare informazioni curiose come il rischio di comparsa di muffe.

Il suo funzionamento è estremamente semplice. Basta scaricare l’app Sensor Blue per procedere con la connessione Bluetooth e in pochi secondi avrai il piacere di controllare in ogni momento la temperatura di casa.

È logico arrivare a pensare che il suo costo possa essere elevato, ma nulla è più lontano dalla realtà. Per un prezzo vicino ai 10 euro è estremamente facile conoscere tutte le sezioni precedenti o altre. Una cifra piuttosto bassa date le proprietà di questo strumento.

Per sincronizzarlo, come abbiamo detto, tutto correttamente, mantenere uno storico dei dati, configurare il sensore e altro, devi associarlo alla sua app di controllo, che puoi scaricare da questo link.

Quindi puoi misurare l’umidità con il tuo telefono

Nel caso delle misurazioni dell’umidità, le cose non sono molto diverse.

In generale misurare temperatura e umidità sono concetti che vanno di pari passo ed è abbastanza comune vedere come le stesse app che vi abbiamo indicato per misurare la temperatura di una determinata stanza ci aiuteranno a sapere se l’ambiente è troppo umido o troppo asciutto.

Ancora una volta, possiamo utilizzare nuovamente app o sensori esterni, che miglioreranno l’accuratezza dei risultati non soffrendo degli stessi problemi delle suddette app.

Misura la percentuale di umidità con le app

I telefoni di oggi sono dotati di molti sensori, ma uno che non hanno è un igrometro per misurare l’umidità. Tuttavia, molte applicazioni trasmetteranno le informazioni al tuo dispositivo con più o meno successo. Ne consigliamo uno per iOS e uno per Android.

Hygrometer (iOS)

Questa è un’app estremamente facile da usare che utilizza le informazioni sulla posizione e il servizio meteo dell’iPhone per impostare l’umidità per una determinata stanza. Sullo schermo vedrai un grafico con il livello di umidità nella stanza e un livello per sapere qual è la giusta quantità di umidità.

Thermometer – Hygrometer (Android)

Un’altra applicazione incaricata di misurare l’umidità che ti circonda. Lo visualizza in percentuale in tempo reale in modo che tu e nessun altro possa decidere se accendere l’umidificatore per evitare che l’ambiente diventi troppo secco. Come l’app precedente, si basa sui dati ottenuti dal GPS del dispositivo.

L’accessorio che misura l’umidità

Come abbiamo detto prima, per monitorare l’umidità con il tuo telefono, dovrai utilizzare un dispositivo sensore di umidità remoto. Soprattutto, puoi lavorare con uno dei tanti venduti con moduli WiFi integrati, in modo da poter controllare l’umidità da una postazione remota.

Alcuni sensori di umidità wireless possono utilizzare la connettività Bluetooth, ma funzionerà solo se il tuo telefono si trova nelle immediate vicinanze del dispositivo, quindi se hai intenzione di acquistarne uno, ti consigliamo la prima opzione.

Sono dispositivi che non sono troppo costosi. Su Amazon, infatti, puoi acquistare un sensore di umidità a soli 15 euro.

Sensore igrometro termometro WiFi, monitor wireless di temperatura e umidità TUYA per la casa, monitoraggio in tempo reale e remoto Termoigrometro intelligente con archiviazione dati (1)
  • [Monitoraggio remoto in tempo reale e registrazione dei...
  • [Scorciatoia intelligente]: quando l'ambiente cambia, puoi...
  • [Controllo vocale]: puoi interrogare la temperatura e...
  • [Misurazione accurata]: il sensore di temperatura e umidità...
  • [Mini formato]: il nostro sensore igrometro termometro WiFi...

Questo in particolare, oltre ad aiutarti a controllare da remoto la temperatura e l’umidità interna della tua casa in tempo reale, è compatibile con l’assistente virtuale di Amazon, Alexa, per potenziarne le possibilità di controllo.

Torna in alto