Come vedere chi ti ha bloccato su Instagram gratis e senza applicazioni

Instagram è di gran lunga il social più popolare del momento, ancora in ascesa e con una base di utenti già iscritti vastissima, soprattutto tra i giovani. Si tratta di una piattaforma in cui pubblicare foto per condividerle con i propri amici, i propri parenti e futuri conoscenti.

Dal momento che andremo a caricare in rete foto, video e in generale contenuti anche strettamente personali, la privacy gioca un ruolo fondamentale. Ogni utente può quindi decidere chi avrà la possibilità di sbirciare nel proprio profilo.

Talvolta però, in seguito a litigi, molestie o per semplici tocchi accidentali sullo schermo, qualche utente potrebbe bloccarti, impedendoti dunque di interagire con lui e limitando fortemente i contenuti visibili (post, storie, informazioni del profilo).

Questa guida a come l’obiettivo quello di farti scoprire chi ti ha bloccato su Instagram, ovviamente gratis. Non saranno necessarie applicazioni per vedere chi ti ha bloccato sul social di Mark Zuckerberg.

[toc]

Ti basterà ragionare e usare un pizzico di furbizia, facendoti magari prestare per pochi minuti lo smartphone di un vostro amico o parente in modo tale da avere anche il punto di vista di un secondo account.

Prima di proseguire, vogliamo però ricordarti una cosa: su Instagram (e qualsiasi altro social come WhatsApp, Telegram, Facebook o Twitter) ognuno è libero di disporre come preferisce dei contenuti di cui esegue l’upload.

Prova al più a chiarire, magari anche di persona, con chi ti ha bloccato, ma pensare di obbligarlo a sbloccarti, in quanto potrebbe avere le sue buone ragioni. In questo caso dovrai accettare la sua decisione e rassegnarti al non poter vedere le sue foto.

Senza indugiare ulteriormente, eccoti i metodi principali per scoprire chi vi ha bloccato gratis e senza app.

Post visibili

Sul tuo dispositivo Android / iOS o tramite Instagram Web da PC eseguite la ricerca di un profilo nell’apposita barra. Se ti appare la scritta “X nuovi post” ma poi cliccando effettivamente sul profilo questi nuovi post non compariranno o mancheranno del tutto (in quel caso apparirà la scritta “Ancora nessun post”) probabilmente quell’utente ti ha bloccato.

Per averne la garanzia, assicurarsi che ci siano effettivamente post su quel profilo che però voi non potete vedere. Eseguite ad esempio la ricerca tramite Google dopo aver eseguito il logout se sei identificato con il tuo account, o fatti prestare lo smartphone di un vostro amico o parente con Instagram. Questa verifica perde ovviamente di senso nel caso in cui il profilo in questione sia privato.

Pulsante Segui

Provando seguire il profilo su cui stai indagando, se subito dopo aver tappato su “Segui” compare la scritta “Segui già” solo per pochi secondi, per poi vedere nuovamente l’opzione “Segui”, quasi sicuramente sei stato bloccato dal profilo in questione.

Visualizzare numero di follower

Un altro metodo che potrebbe aiutarti nello scoprire se un utente ti ha bloccato è provare ad aprire la lista dei suoi follower: se ti appare la scritta “Impossibile caricare il risultato” o “Utente non trovato”, è probabile che tu sia stato bloccato.

Storie Instagram

Se un utente che segui pubblica con regolarità Storie, e per un bel po’ non vedi suoi contenuti, potrebbe essere un indizio. Ovviamente dovresti controllare con un altro account se, a tutti gli effetti, quell’utente non ha caricato alcuna Storia. Nel caso in cui l’utente avesse un profilo privato, tuttavia, dovreste seguirlo anche con l’account secondario.

Riteniamo che questi siano i metodi più efficaci per assicurarti se un utente ti abbia o meno bloccato sul social. Ti ricordiamo ancora una volta di agire sempre nel rispetto e nella privacy degli altri e non compiere gesti fastidiosi o molesti.

Torna in alto