Collare GPS per cane: quale scegliere

Che sia perché siamo preoccupati di perdere il nostro amico a quattro zampe, o che sia perché ci serviamo di cani per andare a caccia o fare altre attività all’aperto, perdere le tracce del proprio cane è una preoccupazione che investe ogni padrone, e spesso ci adoperiamo affinché il nostro fido non si perda o incorra in rischi mentre è lontano da noi.

Fortunatamente la tecnologia viene in nostro aiuto, ed è ora possibile acquistare un collare gps per il nostro cane, che ci consente di tracciare il nostro Fido ovunque esso sia. Esistono molte opzioni disponibili sul mercato, e prima di procedere all’acquisto, vi sono alcuni fattori che è necessario tenere in considerazione.

Copertura GPS

Innanzitutto, occorre prestare attenzione alla copertura GPS del collare.

Chiaramente, non vi dovrebbero essere problemi nel caso viviate in città o comunque in luoghi trafficati, ma la copertura potrebbe essere inferiore nel caso viviate o utilizziate il collare per esplorare luoghi isolati quali monti o campi aperti, in cui la copertura GPS può risultare limitata.

Inoltre, ricordatevi sempre che il dispositivo arriva dotato di una scheda SIM e che dovrete collegarlo ad un’app da scaricare nel vostro smartphone. Se non siete avvezzi a tali aspetti, dovrete prendere confidenza con questi aspetti legati alla connettività dei dispositivi.

Materiali, batteria, prezzo

In secondo luogo, un altro aspetto molto importante da tenere in conto è il fatto che, specie se si usa il collare per spazi aperti o luoghi selvaggi, sarebbe opportuno scegliere collari con materiali impermeabili o comunque resistenti alle intemperie e facili da lavare e igienizzare, anche per evitare di danneggiare l’equipaggiamento elettronico GPS di cui sono forniti.

A tal proposito, è anche molto importante verificare la durata della batteria del dispositivo, ve ne sono alcuni che hanno anche più di 35 ore di autonomia, che in base alle vostre esigenze e utilizzo dovrebbe assicurare una durata adeguata.

Prezzo

Come ogni dispositivo elettronico vi sono prezzi diversi, e anche quanto avete intenzione di sborsare rispetto all’uso che ne farete è un fattore da tenere in considerazione.

Chiaramente vi sono diversi tipi e fasce di prezzo, e probabilmente il fattore discriminante in questo aspetto è probabilmente l’utilizzo che ne farete.

Se infatti volete un collare GPS per portare a spasso il vostro cane (magari a guinzaglio) in maggiore protezione e sicurezza, potreste inizialmente orientarvi a prezzi più contenuti e batterie meno durevoli.

Se invece lo utilizzerete a fini venatori o sportivi, considerate questo accessorio come un necessario investimento per la protezione del vostro cane in ambienti più selvaggi e meno sicuri.

Il benessere del nostro cane

Infine, è cruciale che, per quanto tecnologico o utile, un collare GPS deve essere confortevole per il nostro cane, e deve farlo sentire a proprio agio come ogni altro accessorio che gli facciamo indossare.

Inoltre, assicuratevi che il collare sia facile da allacciare al cane, sia leggero a sufficienza e non lo soffochi. Se avete dubbi su come mettere il collare o su come si mette la pettorina al cane, non esitate a controllare tutorial e siti online, e fare pratica delicatamente con il vostro Fido prima di uscire di casa.

Conclusione

In definitiva, come per ogni altro acquisto, scegliere un collare GPS per il nostro cane richiede una certa attenzione agli aspetti che abbiamo sopra elencato: caratteristiche tecniche, copertura GPS e confort per il nostro cane sono elementi che potrebbero fare la differenza per rendere l’esperienza outdoor con il nostro cane piacevole e libera da preoccupazioni come abbiamo sempre desiderato.

Sicuramente, se terrete in considerazione tali aspetti nella scelta del dispositivo, il rapporto quotidiano fra voi e il vostro cane non potrà che migliorare ed evolvere in maggiore sicurezza.

Torna in alto