Android

Cercate le migliori applicazioni? Il Play Store lo farà per voi

In seguito ai cambiamenti al Play Store, adesso le applicazioni con il ranking più alto compariranno più facilmente nelle ricerche. Il tutto grazie ad un preciso algoritmo che premierà i software più meritevoli e indirizzerà gli utenti verso contenuti di qualità e stabili. Google continua così a migliorare il proprio Marketplace.

Spazio alle migliori app

Google continua nel miglioramento del proprio Marketplace. In seguito ai provvedimenti nell’ambito della sicurezza con Play Protect, adesso l’azienda di Mountain View punta ad evidenziare le app migliori presenti sul proprio Store.

Grazie ad un algoritmo, quelle con il punteggio più alto compariranno in cima nelle varie ricerche. I vari utenti riusciranno così in maniera più rapida ad installare software soddisfacenti. Certamente una buona notizia per chi si affida ogni giorno al Play Store per arricchire di funzioni il proprio smartphone.

Qualità e affidabilità

Google ha scelto precisi criteri secondo i quali stabilire il ranking di ciascuna applicazione. Il punteggio dipenderà in primis dalla stabilità del software. Un alto numero di crash e di problemi tecnici provocheranno una vertiginosa diminuzione del punteggio.

Questo fattore si rivela inoltre fondamentale in quanto applicazioni stabili e funzionanti sono usate dagli utenti per un periodo di tempo di gran lunga maggiore. E’ necessaria quindi anche un’ottimizzazione di un certo livello per rendere fruibile il proprio lavoro anche su dispositivi non recentissimi e non molto prestanti.

Altro aspetto fondamentale è quello delle performance. L’incidenza sul consumo della  batteria, la fluidità e la rapidità nei caricamenti avranno un peso di rilievo nella valutazione. Indipendentemente dalla validità di contenuti, infatti, gran parte degli utenti si scoraggiano di fronte a problemi tecnici di questo tipo e tendono a disinstallare l’app ben presto.

Google a questo proposito mette a disposizione degli sviluppatori vari strumenti di diagnostica, come Android Vitals per esempio, per risolvere queste problematiche nella maniera più tempestiva possibile.

Fai click per commentare
Vai su