Giochi

BlueStacks 4 è pronto a conquistare il mondo del mobile gaming

E’ dato tempo che si attesta tra gli emulatori Android su PC e Mac più popolari, con oltre 300 milioni di utenti, ma l’azienda vuole compiere il salto di qualità definitivo con la quarta versione del proprio prodotto. Quest’ultima è stata rilasciata nella giornata odierna promettendo prestazioni in campo videoludico fino a 8 volte superiori (almeno stando ai benchmark) rispetto a quelle di flagship come Galaxy S9+, iPhone X o il mostro di performance OnePlus 6.

Stando alle parole del CEO Rosen Sharma, tale incremento permetterà di godere dei propri giochi preferiti in maniera fluida e senza rinunciare ad alcun vezzo grafico. L’emulazione nella filosofia dell’azienda ha anche lo scopo di permettere all’utenza di godere delle migliori produzioni in campo mobile senza dover sostituire il proprio smartphone per stare dietro alle crescenti richieste hardware.

Altro punto nettamente a favore di BlueStacks rispetto al gaming tradizionale su mobile è il sistema di controllo, con mouse e tastiera che rappresentano semplicemente un altro pianeta rispetto ai comandi touch, spesso scomodi o che coprono parte del display. Tramite il machine learning ogni gioco dovrebbe effettivamente girare e apparire come se fosse stato pensato per PC.

BlueStacks 4: non solo hardware

BlueStacks 4 offre un’interfaccia semplificata e più essenziale rispetto al passato, mirata a lanciare il videogiocatore verso le applicazioni che gli interessano di più. Molti giochi sono già preinstallati e a ingolosire i player di tutto il mondo c’è un sistema di raccolta monete, dette BlueStacks Point, che mette in palio premi molto vari, da semplici mouse a PC di fascia ultra-alta.

L’emulatore sarà anche protagonista di un progetto e-sport in collaborazione con il colosso taiwanese MSI. Di certo BlueStacks 4 rappresenta uno dei migliori modi per fruire i migliori titoli in campo mobile sfruttando tutta la potenza delle nostre macchine casalinghe e le nostre periferiche preferite. Vi ricordiamo inoltre che il programma è gratuito ed è possibile effettuarne il download dal sito ufficiale.


Fai click per commentare
Vai su