Biciclette elettriche: tra qualche anno potrai guidare con i motori Porsche

Entro il 2025, Porsche vuole installare i propri motori sia nella sua offerta di biciclette elettriche, ma anche in altri marchi.

Non ci sono più dubbi sulle ambizioni di Porsche nel campo delle biciclette elettriche. Nel giugno 2022 il famoso marchio automobilistico sportivo ha acquistato tutte le azioni di Fazua, che produce motori e batterie rinomati per la loro leggerezza. Questa acquisizione si tradurrebbe in due joint venture, oltre a lavorare a stretto contatto con Rotwild, specializzata in mountain bike elettriche.

Motori potenti

Se il primo si concentra principalmente sullo sviluppo, produzione e distribuzione di una futura gamma di biciclette elettriche Porsche di fascia alta, il secondo tende a specializzarsi in soluzioni più tecnologiche. In entrambi i casi, la società tedesca ha collaborato con il gruppo olandese Ponooc Investment BV per ottenere supporto su questo progetto.

bici elettrica porsche

In questo mese di agosto 2022, l’azienda di oltre Reno sta ancora chiarendo i suoi desideri: sviluppare motori elettrici per biciclette in questo caso, spiega in un comunicato stampa ufficiale. Questo compito è stato affidato a Porsche eBike Performance GmbH, con sede a Ottobrunn (vicino a Monaco).

Anche batterie e software

Porsche non vuole limitarsi ai motori elettrici, poiché si concentrerà anche sulla produzione di batterie e architetture software. Tuttavia, l’azienda ci promette potenti sistemi di azionamento, che speriamo siano all’altezza delle nostre aspettative.

In ogni caso, prima di poterlo assaporare bisognerà avere pazienza. Questi sistemi atterreranno su “una nuova generazione di biciclette elettriche Porsche a partire dalla metà di questo decennio”, indica il comunicato stampa, ovvero il 2025. Immaginiamo che gli altri marchi verranno dopo per sperimentarli e adottarli.