Austria non riapre confini con l’Italia: “I dati non lo consentono”

Dopo la riapertura delle regioni, l’unico scoglio è diventato quello delle riaperture con gli altri Stati. Sotto questo punto di vista, la Grecia aveva fatto molto discutere con la sua decisione di fare i test ai turisti provenienti da alcune regioni d’Italia.

Ora nel mirino c’è l’Austria, che ha fatto sapere che per ora non intende riaprire i confini con il nostro Paese. Una decisione però non proprio definitiva perché il ministro degli Esteri Schallenger ha dichiarato che si valuteranno costantemente i dati per poter riaprire il prima possibile.

Ecco infatti le sue parole:

“Abbiamo riaperto verso 7 Paesi confinanti e non ci saranno più controlli, come prima dell’emergenza coronavirus. I dati non lo consentono invece con l’Italia, ma intendiamo farlo il prima possibile. Non è una decisione contro l’Italia”

A rassicurare popolo e governo ci ha pensato anche Luigi Di Maio che ha ribadito il fatto che non si tratta di una decisione definitiva da parte dell’Austria e che, vista la situazione epidemiologia in netto miglioramento, ci potranno essere di cambiamenti.