Arriva in Francia una nuova rete di terminali ultraveloci: dove e con quale potenza?

La Francia sta iniziando a dotarsi di una nuova rete di ricarica ultraveloce, la cui installazione, esercizio e soprattutto manutenzione saranno effettuati direttamente da uno specialista della distribuzione dell’energia. Un piccolo extra: sarà possibile pagare direttamente con la propria carta di credito.

Tema chiave per la transizione tra veicoli termici ed elettrici, prosegue l’installazione di colonnine di ricarica in Europa e in Francia. Apprendiamo così che oltre alle reti private (installate da gruppi petroliferi e colossi dell’edilizia come Vinci) e quella di Ionity (che ha recentemente cambiato metodo di fatturazione per passare al kWh), è in fase di implementazione una nuova rete di terminali ultraveloci su alcune autostrade francesi.

Denominata e-Vadea, questa nuova rete ha un grande vantaggio rispetto alle soluzioni concorrenti: il suo sviluppo dalla A alla Z, il suo funzionamento e soprattutto la sua manutenzione saranno forniti da SPIE CityNetworks, specialista nella distribuzione di energia. Gestendo tutto da sé, senza passare per alcun subappaltatore, il gruppo potrebbe consentire alla rete di mantenere un elevato livello di disponibilità. Un argomento importante per gli automobilisti poiché non è raro imbattersi in terminali fuori servizio, i cui tempi di riparazione variano notevolmente tra i diversi attori. La rete Supercharger di Tesla è una delle più affidabili in Francia.

Una nuova rete nazionale e ambiziosa

Cofinanziata dall’Ecological Transport Modernization Fund (FMET), la rete e-Vadea si sta muovendo verso una rete relativamente ambiziosa che si estende dal “quartiere nord-est del territorio a Bordeaux e Monaco sulle autostrade APRR e VINCI”, leggiamo Per il momento sono previste 13 stazioni di una dozzina di terminali oscillanti tra 150 e 300 kW, spiega il sito specializzato, una manna per i veicoli capaci di sfruttare queste potenze di ricarica.

SPIE e FMET, gestite da DEMETER, dispiegheranno le prime stazioni della nuova rete di ricarica ultraveloce e-Vadea.
e-Vadea è una rete nazionale di stazioni di ricarica ultraveloci che avrà fino a 12 punti di ricarica, accessibili a qualsiasi tipo di veicolo. pic.twitter.com/ydaTn4muWX

— Demetra (@Demeter_im) 17 giugno 2022

L’apertura di questa nuova rete dovrebbe avvenire alla fine del 2022, ma non si sa in questa fase quali saranno i prezzi di ricarica. D’altronde sappiamo che l’accesso a questi terminali si può fare grazie a un badge di ricarica, ma anche per mezzo di una semplice carta bancaria, argomento in più a favore della rete e-Vadea.

Torna in alto