Notizie

Apple perde una causa legale contro l’azienda napoletana Steve Jobs

Apple fa causa a Steve Jobs e la perde, affermazione giusta ma che necessita di un piccolo chiarimento. Lo Steve Jobs in questione non è il fondatore della stessa Apple, bensì un marchio di abbigliamento e di hi-tech creato da due imprenditori partenopei, Giacomo e Vincenzo Barbato, che si sono visti recapitare una chiamata in giudizio da Apple.

Il tutto ebbe inizio nel 2012 quando, dopo aver scoperto che Apple non aveva registrato il marchio del suo fondatore, i due imprenditori decisero di registrarlo mettendo come logo una grossa “J” morsicata. La cosa non fu molto gradita dal colosso statunitense che – come facilmente prevedibile – fece causa ai due imprenditori.

Il motivo principale di tutto ciò non è così scontato come potrebbe sembrare. La lamentela mossa da Apple infatti non riguarda il nome della società Steve Jobs creata da Giacomo e Vincenzo Barbato, bensì il logo utilizzato, ovvero la “J”, che richiama lo stesso simbolo che rappresenta l’azienda di Cupertino.

Dopo lunghi anni di battaglie legali la vicenda si è finalmente conclusa col rigetto dell’istanza di Apple da parte dell’ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale, dando così ragione ai due imprenditori partenopei, che ora possono finalmente affermare che Steve Jobs è nato a Napoli.

Fai click per commentare
Vai su