Apple apporta una modifica in iOS 16: Apple Pay inizia finalmente a funzionare anche in altri browser

Pagare con Apple Pay sembra essere più facile con il software iOS 16. In futuro, la piattaforma di pagamento di Apple potrà essere utilizzata anche con browser di terze parti.

Fino ad ora, Apple Pay su iPhone era il diritto esclusivo del browser Safari dell’azienda. Chi preferisce Apple Pay ha quindi sempre dovuto scegliere Safari quando effettuava acquisti online, ma tra non molto sembra che questo cambierà.

Steve Moser di MacRumors è andato su Twitter per condividere screenshot di Apple Pay utilizzando Microsoft Edge e Google Chrome. Nelle immagini, Moser utilizza la quarta versione di anteprima del software iOS 16, che nega che iOS 16 consenta l’utilizzo di Apple Pay con più browser.

Secondo The Verge, alcuni utenti hanno riferito di aver visto il pulsante di pagamento Apple Pay su Chrome, Edge e Firefox anche nella terza anteprima di iOS 16.

Sebbene la stessa Apple non abbia recentemente commentato la situazione, sembrerebbe comunque chiaro che iOS 16 renda più facile pagare con Apple Pay. Invece di Safari, gli utenti possono anche scegliere un altro browser, cosa che piace a molti.

Ad esempio, nelle versioni preliminari più recenti di macOS, Apple Pay non è disponibile nei browser di terze parti. Il motivo è probabilmente che su iPhone anche altri browser devono utilizzare la piattaforma WebKit familiare da Safari, ma su Mac c’è più scelta.

Puoi leggere altri aggiornamenti previsti per iOS 16 nel nostro articolo precedente.