Apple aggiornerebbe il suo iPad più semplice con un nuovo processore e schermo

Apple starebbe lavorando a un aggiornamento per l’iPad più semplice che introdurrebbe due importanti funzionalità. Secondo un rapporto di 9to5MacQuelli di Cupertino lascerebbero da parte il connettore Lightning e integrerebbero invece una porta USB-C. Il prossimo iPad verrebbe anche con un processore A14 Bionic che aumenterebbe le prestazioni del 30% rispetto al chip A13.

La fonte ha confidato che il nuovo iPad ha il nome in codice J272 e offrirà un Retina Display con la stessa risoluzione dell’iPad Air. Questo potrebbe tradursi in un pannello più grande, ma non includerà caratteristiche importanti come l’ampia gamma di colori o la luminosità di 500 nit presenti sul fratello maggiore.

Infine, va detto che l’iPad più economico avrà il supporto al 5G per i modelli con connettività Wi-Fi + Cellular. Attualmente gli unici modelli compatibili con la rete 5G sono l’iPad Pro e l’iPad Air con il chip M1, oltre all’iPad Mini di sesta generazione. Un iPad entry-level con questa funzione ha senso considerando che iPhone 12 e 12 Pro Max con A14 Bionic hanno debuttato con 5G.

Per ora non ci sono dettagli su questo possibile aggiornamento. Sebbene un cambio di processore suoni logico, non sappiamo se Apple farà il salto e offrirà un iPad di base con uno schermo più grande. La cosa interessante del report è la presenza del connettore USB-C, un miglioramento che più di uno apprezzerà e che è in sintonia con i modelli più recenti con il chip M1, oltre che con la nuova normativa dell’Unione Europea .

L’iPad più semplice non avrà il meglio di iPadOS 16

Nonostante un possibile aggiornamento hardware, l’iPad entry-level si limiterebbe all’utilizzo di alcune funzionalità di iPadOS 16. Una delle funzionalità più importanti della prossima versione del sistema operativo è Stage Manager, noto anche come Visual Organizer o Display Manager. Questo gestore di finestre aumenta la produttività consentendo di aprire e organizzare fino a otto applicazioni su un lato dello schermo.

Stage Manager consente di ridimensionare o sovrapporre le finestre sullo stesso schermo. Sfortunatamente, i requisiti hardware impediscono ai modelli con il chip A di poterlo utilizzare, poiché è un’esclusiva dei chip M1. Secondo Apple, ciò è dovuto a una funzione che converte lo spazio di archiviazione in RAM virtuale.

“Solo gli iPad M1 combinano DRAM ad alta capacità con NAND ad alte prestazioni che consentono al nostro scambio di memoria virtuale di essere super veloce”, ha affermato Craig Federighi, vicepresidente dell’ingegneria del software di Apple durante un’intervista con TechCrunch.

Nonostante ciò, il prossimo iPad con il chip A14 avrà accesso ad altre funzionalità come Passkey o miglioramenti in Spotlight, Safari e Mail.

Torna in alto