Android Auto: gli utenti segnalano bug con connettività Wi-Fi

I conducenti di auto che supportano il sistema operativo Android Auto sembrano dover affrontare un nuovo bug nella connettività, in quanto sembra che gli smartphone non visualizzino più l’icona Wi-Fi.

Normalmente, quando lo smartphone è connesso all’auto con il sistema Android Auto, dovrebbe visualizzare l’icona Wi-Fi, comprese le reti cellulari a cui sei connesso. Tuttavia, gli utenti hanno recentemente notato dopo diversi aggiornamenti di Android Auto che il sistema operativo ha probabilmente cambiato il modo in cui funziona il supporto wireless.

In effetti, sembra che l’icona Wi-Fi sia scomparsa da Android Auto, anche se il tuo telefono è ancora connesso a una rete. Alcuni utenti che si connettono tramite hotspot mobili ad Android Auto non vedono più l’icona Wi-Fi, ma questo problema non si limita a un’icona mancante, poiché la connessione allo smartphone sembra molto più instabile di prima.

Android Auto non funziona più correttamente tramite Wi-Fi

Secondo alcuni driver che si sono lamentati della nuova versione di Android Auto su Reddit, il sistema operativo non funziona più quando un telefono è collegato a un hotspot. Secondo loro, quando uno smartphone è connesso ad Android Auto, il dispositivo non può più connettersi all’hotspot.

Questo è quindi un grosso problema, poiché l’uso del Wi-Fi nelle auto è abbastanza comune. La connessione a un hotspot wireless è ad esempio necessaria quando si utilizzano dongle esterni per utilizzare Android Auto in modalità wireless, come il recente Motorola Android Auto MA1.

Anche altri utenti segnalano problemi con la rete utilizzata, poiché Android Auto sembra utilizzare spesso una rete a 5 GHz, mentre gli hotspot funzionano a 2,4 GHz per la maggior parte del tempo. La connessione quindi non è sempre stabilita tra smartphone e auto, poiché i due utilizzano reti diverse.

Ad ogni modo, tutti questi problemi sembrano essere emersi dopo il recente aggiornamento di Android Auto 7.8. Google non ha ancora riconosciuto ufficialmente il problema, ma ci auguriamo che il colosso americano offra presto un nuovo aggiornamento per risolvere tutti i problemi.

Torna in alto