Guide

10 trucchi e segreti di Android 7 Nougat per usare al meglio smartphone e tablet

Android è un sistema operativo mobile in costante evoluzione. Ogni anno esce una nuova versione che migliora nettamente l’esperienza utente, a patto che si rimanga al passo anche con il lato hardware, poiché in ogni aggiornamento non solo viene incrementata l’affidabilità del sistema ma vengono introdotte nuove features. Ognuna più interessante dell’altra.

Purtroppo però, essendo Android, il sistema operativo più personalizzabile al mondo, non tutti i dispositivi che lo montano dispongono delle stesse caratteristiche. E’ per questo che noi di PhoneToday.it, vogliamo elencarvi 10 trucchi e segreti presenti sull’ultima versione del robottino verde, Android 7 Nougat, l’ultima major realease – per il momento – presentata durante l’estate del 2016. Quindi bando alle ciance e diamoci dentro con il nostro elenco!

1. Trasformare il dispositivo in un hotspot Wi-Fi – Condividere la propria connessione internet con un altro device è molto semplice. Basta andare nelle impostazioni e cercare la dicitura “Hotspot” e attivare l’opzione. A questo punto non bisogna far altro che collegare gli altri dispositivi alla nostra rete, come se fosse una comunissima rete domestica;

2. Installare applicazioni tramite file apk – Non sempre riusciamo a trovare le app che cerchiamo sul Play Store. Questo può avvenire per vari motivi che non stiamo qui ad elencare. Ma per reperire quelle applicazioni basterà cercare su Google, oppure su Aptoide, “nomeApp.apk” e una volta scaricato, nelle impostazioni, dovremo attivare l’opzione “origini sconosciute”. Ciò permetterà di installare applicazioni scaricate dal web o da store alternativi;

3. Visualizzare dati dettagliati sul consumo della batteria – Tramite le impostazioni è possibile selezionare la voce “Batteria” e visualizzare quali sono le app che consumano di più, in maniera tale da farci un’idea dell’utilizzo del dispositivo. E’ anche possibile visualizzare i momenti in cui è stato utilizzato il segnale di rete mobile, il Wi-Fi e i momenti in cui lo schermo è stato attivo o semplicemente acceso per verificare l’eventuale presenza di notifiche;

4. Monitorare il consumo dei dati tramite reti mobili – Come per la batteria anche in questo caso si può monitorare il consumo relativo al traffico dati. Farlo è molto semplice, infatti basterà andare nelle impostazioni e selezionare la voce “Utilizzo dati”. Sarà quindi visualizzata una schermata con la possibilità di selezionare un periodo e vedere quanti dati sono stati consumati. E’ inoltre possibile vedere quali sono le applicazioni che hanno consumato più dati;

5. Navigare tra le applicazioni – Con un doppio tap sul pulsante “app recenti” è possibile navigare, spostandoci avanti e indietro tra le ultime due applicazione utilizzate;

6. Multi Window – Con questa opzione potremo avere, proprio come avviene sui computer, due finestre aperte contemporaneamente fianco a fianco. Inoltre è supportato una all’altra, ovviamente se l’applicazione lo permette. Per farlo dovremo abilitare le opzioni sviluppatore: impostazioni > informazioni telefono e cliccare 7 volte sul numero di versione. Una notifica ci avviserà che sono state attivate correttamente. Ora torniamo indietro, apriamo le opzioni sviluppatore e abilitiamo la dicitura “Forza attività per essere ridimensionabili”. Riavviamo il dispositivo. A questo punto qualsiasi applicazione – compatibile – potrà essere eseguita in modalità “split screen”. Per farlo basterà aprire le applicazioni attive con l’icona quadrata e trascinare quella che vogliamo mettere sulla schermata, all’interno dell’area di lavoro;

7. Chiudere tutte le applicazioni recenti – Basterà premere l’icona quadrata, presente in basso a destra, – questo vale per chi ha i tasti a schermo – per aprire tutte le applicazioni attualmente in background. Sotto di esse sarà presente la dicitura “chiudi tutte” tramite la quale potremo chiuderle tutte in maniera decisamente veloce e pratica.

8. Aggiornamenti di sistema in background – Una tra le novità più interessanti introdotta con Android Nougat è la possibilità di scaricare e installare gli aggiornamenti in maniera del tutto automatica, senza doversi preoccupare di farlo manualmente o attendere minuti preziosi per l’installazione del nuovo update. Le modifiche effettuate verranno rese effettive al riavvio successivo. Questa modalità, generalmente, è già abilitata di default;

9. Cambiare dimensioni a testo e icone – In questa nuova versione di Android è possibile non solo poter scegliere la grandezza preferita per quanto riguarda i testi, ma è possibile selezionarla per qualsiasi elemento del sistema, inclusi immagini e icone. Per poterlo fare bisognerà recarsi in: impostazioni > display, qui troveremo due opzioni, dimensioni carattere e dimensioni schermo. La prima permette di modificare la grandezza dei testi mentre la seconda quelle delle icone e delle immagini;

10. Modalità lavoro – Consente di attivare o meno le applicazioni che riguardano il nostro lavoro presenti sul dispositivo e le relative notifiche. In questo modo sarà molto più facile bilanciare la sfera lavorativa e quella privata.

Fai click per commentare
Vai su