Android 13: l’installazione di un’applicazione al di fuori del Play Store diventerà più complicata

Google ha appena aggiunto una nuovissima funzione di impostazioni limitate nelle beta di Android 13. Ciò consentirà in particolare di impedire alle applicazioni dannose di utilizzare i parametri di accessibilità per agire. Questa nuova funzione di sicurezza verrà applicata in particolare alle applicazioni scaricate al di fuori del Google Play Store.

Android 13 è già in versione beta da un po’. Sappiamo quindi molto di più in termini di nuove caratteristiche e funzionalità di quello che succederà ad Android 12. Android 13, ad esempio, consoliderà tutte le opzioni di sicurezza in un unico menu e non chiuderà più costantemente le applicazioni in background. Ora Android 13 impedirà anche a tutte le app che verranno installate al di fuori del Play Store di abusare delle API di accessibilità.

Questa nuova funzionalità aiuterà a impedire alle applicazioni dannose di utilizzare le impostazioni di accessibilità per agire. Le informazioni su questa nuova funzionalità di sicurezza sono trapelate grazie a Mishaal Rahman. L’esperto in materia, autore in particolare di un podcast tecnico dedicato ad Android, ha notato questa novità in una beta del sistema operativo mobile.

Android 13 rafforza la sicurezza contro le applicazioni non scaricate dal PlayStore

L’autore del podcast tecnico dedicato ad Android ha notato concretamente che le impostazioni di accessibilità di un’applicazione identificata come dannosa dallo smartphone non sono più accessibili. Mishaal Rahman spiega quindi che sullo schermo appare una sorta di finestra di dialogo intitolata “Impostazione limitata” e che indica che l’impostazione di accessibilità in questione semplicemente non è disponibile. L’app non può accedere alle impostazioni di accessibilità e nemmeno l’utente.

Leggi anche: Android 13 – novità, smartphone compatibili, data di uscita, tutto sull’aggiornamento

In questo modo, Google vuole impedire che applicazioni dannose accedano a informazioni sensibili tramite notifiche per sempre. Ovviamente sarà possibile aggirare questo blocco su Android 13. E questa nuova restrizione di sicurezza non si applicherà alle applicazioni installate sul Play Store, l’app store ufficiale di Google. La funzione bloccherà solo le applicazioni che sono state scaricate dagli utenti tramite un’applicazione di terze parti, messaggistica o tramite un browser.