WhatsApp scaduto: ecco come aggiornarlo

whatsapp

Come ogni mattina hai aperto la nota app di messaggistica, magari per inviare una simpatica immagine di buongiorno al tuo migliore amico o alla tua fidanzata, e inspiegabilmente ti è comparso l’avviso che WhatsApp è scaduto? Ma cosa significa: l’applicazione non funziona più? WhatsApp ha problemi? Chat e foto sono andate perse per sempre?

Calma, calma! Il messaggio che hai appena letto è ben più popolare di quanto possa sembrare. Per fortuna non c’è nulla di cui preoccuparsi, e tornare ad utilizzare WhatsApp è molto più semplice di quello che si pensi. In questa guida ti spiegheremo per l’appunto come rinnovare WhatsApp scaduto. In questo modo potrai accedere nuovamente all’app e a tutte le chat.

Aggiornare WhatsApp scaduto

Come ben saprai WhatsApp viene spesso aggiornato per implementare nuove funzioni, nuove faccine e per migliorare la stabilità del sistema stesso. Potrebbe capitare però che, se l’aggiornamento automatico delle app fosse disattivato, oppure lo smartphone non sia recente, l’installazione della nuova versione di WhatsApp non venga eseguita correttamente.

Di conseguenza nel caso in cui l’applicazione di messaggistica istantanea non venisse aggiornata potrebbe capitare di incorrere nel messaggio che ci avverte della scadenza di WhatsApp. Fortunatamente risolvere è semplicissimo e richiederà solamente qualche minuto del nostro tempo. Quindi, bando alle ciance e passiamo subito all’azione!

Se disponi di un iPhone e ti trovi a dover rinnovare WhatsApp perché scaduto ti basterà trovare l’applicazione e procedere con l’update premendo su App Store > Aggiornamenti. Se invece hai uno smartphone Android (Samsung, Xiaomi, Huawei etc.) fai lo stesso, questa volta cliccando su Google Play > Le mie app e i miei giochi. Ora non resta che aprire WhatsApp e verificare che la nota applicazione di messaggistica istantanea funzioni correttamente.

Attento alle possibili truffe

Oramai le truffe e i tentativi di raggiro sono all’ordine del giorno. Non è per nulla strano infatti imbattersi in falsi messaggi che potrebbero farci credere che alcune funzionalità di WhatsApp vengano meno se non si paga un abbonamento o una tantum. Ricorda che l’app è totalmente gratuita sia per Android sia per iOS e per utilizzarla non è previsto alcun addebito.