Aggiornamento Android: ecco i produttori che offrono il miglior monitoraggio software nel 2022

Quando si acquista uno smartphone Android, un elemento è particolarmente importante da tenere in considerazione: la politica di monitoraggio del software del produttore. Più lungo è il follow-up, più sarai certo che il tuo dispositivo rimarrà aggiornato e protetto da potenziali minacce informatiche. In questo articolo vedremo insieme chi sono gli studenti buoni e cattivi in ​​questo settore.

Se autonomia, fotosensori, design o prestazioni generali sono criteri determinanti nell’acquisto di uno smartphone Android, fondamentale è anche un altro meno noto al grande pubblico: la politica di monitoraggio del software adottata dal produttore. .

Infatti e prima di procedere alla cassa è importante sapere per quanto tempo il proprio smartphone sarà aggiornato, se per gli aggiornamenti importanti (che riguardano il sistema operativo) e le patch di sicurezza (che consentono di garantire una protezione ottimale contro hacking e possibili violazioni della sicurezza ).

In questo ambito, ogni produttore adotta la propria politica con una tempistica specifica. E non sorprende che alcuni marchi siano rinomati per la loro serietà, mentre altri devono ancora fare progressi. Attraverso questo articolo, vedremo insieme chi sono gli studenti bravi e quelli meno bravi nel 2022, in termini di durata del follow-up e reattività della distribuzione. Si noti, tuttavia, che la durata del follow-up può variare a seconda dei modelli di ciascun produttore (gli smartphone più recenti e più costosi sono spesso i migliori).

Aggiornamento Android: quali sono i migliori produttori nel 2022?

Per facilitare la tua ricerca, abbiamo deciso di procedere in ordine alfabetico. Per stabilire questa selezione, ci affidiamo ai dati forniti dai produttori, oltre che dal sito specializzato AOSMark. Questa piattaforma “valuta i produttori di smartphone Android in base al numero di aggiornamenti del sistema operativo che hanno apportato in media ai loro telefoni in passato”. Le valutazioni vanno da 0 a 5, sapendo che una valutazione alta riflette il supporto a lungo termine offerto dal produttore.

Asus

Iniziamo quindi con il produttore taiwanese Asus, che si accontenta di offrire il minimo indispensabile consigliato da Google. Vale a dire, due importanti aggiornamenti Android e due anni di patch di sicurezza Android. In termini di reattività, il marchio impiega generalmente dai due ai tre mesi per distribuire gli aggiornamenti del sistema operativo. Questo è stato il caso, ad esempio, dei recenti Zenfone 8 e Zenfone 8 Flip. Lanciati a fine maggio 2021 con Android 11, i due dispositivi sono passati ad Android 12 a gennaio 2022, quasi tre mesi dopo il rilascio della versione stabile del sistema operativo da parte di Google. Si noti che nella TOP 20 dei produttori di AOS Mark, Asus è al 19° posto con una valutazione di 0,1.

cartella di aggiornamento Android

Google

Non sarai sorpreso di apprendere che Google è tra i migliori risultati quando si tratta di software di monitoraggio. Ancora felice, l’azienda di Mountain View è all’origine di Android. Fino al lancio di Pixel 6 e Pixel 6 Pro, l’azienda americana ha offerto tre anni di aggiornamenti Android e tre anni di aggiornamenti di sicurezza.

Tuttavia, dall’implementazione dei suoi ultimi smartphone, l’azienda ha aumentato il monitoraggio della sicurezza. Infatti, a partire da Pixel 6 e 6 Pro, i prossimi smartphone Google Pixel beneficeranno di cinque anni di patch di sicurezza. Si noti, tuttavia, che in termini di reattività, il produttore è spesso superato da un certo Samsung, che anche a lui non piace molto. Tuttavia, questa situazione non è sistematica e i Google Pixel rimangono gli smartphone pieni più veloci. Non sorprende che Google sia in cima alla classifica AOS Mark con un punteggio di 1,8 su 5.

cartella di aggiornamento Android

Nokia/HDM

E Nokia? Sui suoi smartphone più recenti come il Nokia XR20, il marchio finlandese offre 4 anni di aggiornamenti di sicurezza e 3 anni di aggiornamenti del sistema operativo Android. Nell’ambito del programma Android One, gli smartphone Nokia beneficiano di almeno 2 anni di monitoraggio del software del sistema operativo. Tuttavia, l’azienda si colloca al 14° posto nella classifica AOS Mark. La ragione ? Molti si sono lamentati dei ritardi nella distribuzione delle ultime patch di sicurezza Android. Di recente, il brand ha creato una pagina web dedicata per ottenere maggiori informazioni sul programma di distribuzione degli aggiornamenti per ogni smartphone.

cartella di aggiornamento Android

Onore

Come forse saprete, l’ex filiale di Huawei ha ottenuto l’indipendenza da novembre 2020. A maggio 2021 e dopo mesi di trattative con Google, Honor ha ottenuto il permesso di avere nuovamente il Play Store e tutte le applicazioni Google sui propri dispositivi, segnando allo stesso tempo il ritorno di Android. A marzo 2022 il brand ha colpito duramente anche l’Honor Magic 4 Pro, un fotofono di fascia alta di ottima qualità. Per quanto riguarda il monitoraggio del software, Honor promette 2 anni di importanti aggiornamenti e 2 anni di patch di sicurezza. Il produttore non è nella TOP 20 dei migliori produttori di AOS Mark. C’è da dire che il brand si accontenta del minimo indispensabile.

cartella di aggiornamento Android

Motorola

Motorola potrebbe essere uno dei produttori più popolari negli Stati Uniti, ma non è per la qualità del monitoraggio del software. Infatti, per i suoi dispositivi di fascia alta come il recente Motorola Edge+ lanciato nel 2022, il marchio offre solo due anni di aggiornamenti importanti e tre anni di aggiornamenti di sicurezza bimestrali. Le cose peggiorano per i modelli più vecchi, che devono accontentarsi di due importanti aggiornamenti Android e due anni di patch di sicurezza quindicinali. E ancora, questa politica riguarda solo i precedenti di fascia alta.

cartella di aggiornamento Android

OnePlus

Nonostante la sua associazione con Oppo e la fusione del suo overlay OxygenOS con ColorOS, OnePlus rimane nella classifica dei produttori che offrono un eccellente monitoraggio del software. Nel 2021 il brand cinese ha cambiato la sua politica di aggiornamento per portarsi al livello della concorrenza. Quindi tutti i modelli di fascia alta rilasciati dal 2018 ottengono tre anni di importanti aggiornamenti Android e quattro anni di aggiornamenti di sicurezza. Tieni presente, tuttavia, che questa politica non si applica a OnePlus Nord e Nord CE, che beneficiano solo di due importanti aggiornamenti del sistema operativo e tre anni di patch di sicurezza. Il tempo di tracciamento diminuisce ulteriormente sulla serie Nord N entry-level con un singolo aggiornamento Android e 3 anni di patch di sicurezza. L’azienda è al 6° posto nella classifica AOS Mark.

cartella di aggiornamento Android

SAMSUNG

L’azienda sudcoreana può vantare di offrire il miglior software di tracciamento. E per una buona ragione, l’azienda supera persino Google in questo settore. In effetti, Samsung ha annunciato nel febbraio 2022 che il produttore offrirà ora 4 anni di aggiornamenti Android e 5 anni di patch di sicurezza sui suoi smartphone più recenti come il Galaxy S22, il Galaxy S21 FE o il Galaxy Z Fold. 3 e Z Flip 3. Questa nuova politica rende Samsung il re del monitoraggio del software Android in questo momento. Per gli altri dispositivi, rimaniamo su quattro importanti aggiornamenti Android e quattro anni di patch di sicurezza.

cartella di aggiornamento Android

Xiaomi

Nel 2021, Xiaomi ha deciso di modificare la sua politica di tracciamento del software. Da quella data, l’azienda cinese si è impegnata a fornire quattro anni di aggiornamenti di sicurezza e tre anni di importanti aggiornamenti Android. Attenzione però, la durata del follow-up varia a seconda dei modelli (il più recente beneficia del follow-up più lungo). Ad esempio, tutti i dispositivi Redmi riceveranno uno o due principali aggiornamenti Android, mentre gli smartphone Redmi Note e Mi riceveranno due o tre aggiornamenti principali. Infine, tutte le ammiraglie di Xiaomi 12 e 12 Pro riceveranno tre importanti aggiornamenti del sistema operativo e quattro anni di aggiornamenti di sicurezza.

cartella di aggiornamento Android

Conclusione

Come avrete capito, nel campo del tracciamento software, Google, Xiaomi e Samsung restano i marchi più seri, sia in termini di tempo di tracciamento che di reattività. Naturalmente, ti consigliamo di optare per i dispositivi che beneficiano di un follow-up a lungo termine (sistema operativo e sicurezza combinati).